Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Febbraio - ore 22.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

E' morto a 92 anni il partigiano Franco Bracali

Era nato alla Scorza
E' morto a 92 anni il partigiano Franco Bracali

La Spezia - E' morto improvvisamente questa mattina, a seguito di un malore che lo ha colpito nella sua abitazione di via Valle alla Spezia, il partigiano Franco Bracali. Aveva 92 anni, e solo poche settimane fa era stato eletto per acclamazione presidente dell'associazione partigiani cristiani della Spezia, un incarico che aveva molto gradito e per svolgere il quale aveva già cominciato ad impegnarsi, nonostante l'età già avanzata. Franco Bracali, nato alla Spezia nel 1926 nel quartiere della Scorza, fece parte sino al 1942 del gruppo dei "ragazzi di don Mori", dal nome dell'allora parroco di piazza Brin, nucleo iniziale dell'antifascismo e della Resistenza cattolica alla Spezia. Arruolatosi nella Guardia di finanza, nel 1943 salì "ai monti", non accettando di essere forzatamente arruolato nelle forze armate della Repubblica di Salò. Rientrato a Brugnato, dove risiedeva la sua famiglia (il fratello don Osvaldo fu a lungo parroco della città), si unì alla colonna "Giustizia e libertà" del comandante Daniele Bucchioni, entrando a far parte della squadra di polizia partigiana, che aveva sede al Castellaro di Zignago. Si trovò così a contrastare i due grandi rastrellamenti nazifascisti dell'agosto 1944 e del gennaio 1945. Nel dopoguerra ha svolto per molti anni la professione di geometra e di perito giudiziale per le vertenze immobiliari. E' stato consigliere e assessore del Comune di Brugnato, oltre che segretario della locale sezione della Democrazia cristiana.
Aderente da molti anni all'associazione partigiani cristiani, il mese scorso ne era stato eletto presidente. Proprio oggi, a Brugnato, si è svolta una cerimonia a ricordo del fratello don Osvaldo, che aveva donato dei fondi per realizzare una cappella cimiteriale per i canonici, quali lui era stato a lungo, e i sacerdoti della città.
Bracali lascia la figlia Sabrina e tre nipoti. I funerali saranno fissati nei prossimi giorni.
Alla famiglia le nostre condoglianze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News