Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 06 Giugno - ore 21.21

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

E' morto Gaspar Alayza, l'artista peruviano per venticinque anni alla Spezia

lutto
E' morto Gaspar Alayza, l'artista peruviano per venticinque anni alla Spezia

La Spezia - L’artista Gaspar Alayza è deceduto improvvisamente il 22 dicembre scorso a Lima, la capitale del Perù dove era nato nel 1956. Dopo aver studiato all'Accademia di belle arti di Carrara, si è stabilito alla Spezia per 25 anni, divenendo figura nota negli ambienti artistici. È stato fra l’altro presidente dell'Associazione UCAI della Spezia per alcuni anni e ha partecipato alla Calandriniana nel 2006. Ha dipinto spesso alle Cinque Terre, soprattutto Riomaggiore, Manarola e Corniglia. L'ex moglie Barbara Pedemonte e il figlio Ignazio Alayza, giovane musicista, lo ricordano con una messa che si terrà a Manarola, nella chiesa di San Lorenzo mercoledì 5 febbraio, alle 16. Nell’esprimere ai suoi cari il cordoglio dei soci dell’Ucai della Spezia, si segnala che detta associazione ricorderà Gaspar Alayza in occasione della prossima mostra “Tracce del Novecento”, programmata presso il Circolo Culturale “A. Del Santo” (via Don Minzoni, 62) per sabato 8 febbraio, alle 17.

"Nella pittura di Alayza, strettamente attinente all’ambito figurativo - ricorda il critico d'arte Valerio Cremolini -, trova ampia rilevanza la relazione fra forma e contenuto e i temi trattati dall’artista hanno sempre manifestato una coerente ed apprezzabile unità stilistica governata da un’invidiabile immediatezza. Il mare è stato spesso al centro di vari cicli di dipinti ispirati dagli amabili soggiorni a Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso. In occasione di una sua personale ho osservato che “la modulazione del colore dà ritmo alle diverse situazioni ed Alayza dimostra di trovarsi a suo agio nell'interpretare con pennellate ampie e mai incerte una parte di umanità (pescatori, vecchi, bambini) che egli eleva affettuosamente a protagonista della sua pittura. Una pittura mai aspra, talvolta nostalgica e malinconica, che suscita vibranti emozioni, non diversamente dagli apprezzati paesaggi, comprese le meravigliose Cinque Terre, interpretate con amabile sensibilità, e dalle ripetute raffigurazioni di barche, intensamente osservate, straordinariamente mute che stimolano la conquista di appaganti silenzi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News