Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Settembre - ore 18.13

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia
60,50%
35,55%
1,92%
0,84%
0,42%
0,26%
0,21%
0,20%
0,07%
0,05%
Ultimo aggiornamento: 21/09/2020 18:17:48 Sezioni 34 di 1795

Dopo la mezzanotte i primi verbali, vari episodi di oltraggio a pubblico ufficiale

Concluso il primo vero fine settimana di riaperture dei locali: auto e personale delle forze di polizia dislocate nelle zone a maggior flusso. E c'è chi non rimane a distanza e indossa la mascherina nemmeno quando viene portato in Questura.

ambulanza per un ragazzo disteso su una panchina

La Spezia - Il quartiere Umberto I con Piazza Brin, Via Firenze e Corso Cavour, il centro storico con Piazza del Bastione, Piazza Sant’Agostino e Piazza Verdi, ma anche la zona più prossima al mare, in particolare i giardini pubblici, insieme a tutte le intersezioni pedonali minori. Con il via vero e proprio alle aperture dei locali serali e notturni, si sono concentrati nelle zone di maggior afflusso, i servizi straordinari di controllo svolti nelle serate del weekend nelle piazze e vie interessate dalla movida spezzina hanno espresso uno sforzo particolare nell’intervento interforze di sabato sera. Diretto dal dirigente dell’UPGSP Commissario Capo Mulas, ha visto la partecipazione di una decina di equipaggi della Polizia di Stato, tra Squadra Volante, Squadra Amministrativa e Polizia Scientifica, due equipaggi dell’Arma dei Carabinieri, due della Guardia di Finanza con ausilio di un’unità cinofila antidroga e tre pattuglie della Polizia Municipale, affiancata dalla Protezione Civile. Come annunciato dalla Questura prima che il weekend avesse inizio, si è puntato alla sensibilizzazione dei frequentatori, soprattutto giovani sul rispetto della normativa anticontagio ed alla prevenzione di assembramenti come possibili fonti di diffusione del virus. Il report racconta che nel corso dell’intero servizio sono state controllate 167 persone di cui 14 con precedenti penali e di polizia e 32 stranieri; sono stati altresì sottoposti ad accurati controlli 12 esercizi pubblici, ove si è avuto modo di constatare l’impegno profuso da parte dei titolari dei locali al rispetto delle prescrizioni anticontagio da Covid19 e un buon livello di collaborazione con le forze di polizia.

Particolarmente delicata si preannunciava la serata e la notte di sabato. All'Umbertino, a parte una lite per futili motivi tra due cittadini stranieri che si è risolta all’immediato intervento di polizia, non è stata rilevata alcuna criticità; il pressing dei controlli in settimana (ircorderete l'operazione anti-assembramento di domenica scorsa) ha dato i primi frutti, producendo un evidente effetto deterrente alla violazione delle norme antiassembramento ed il rispetto dell’ordinanza sindacale sui contenitori di vetro. Nel centro cittadino, in particolare in Piazza del Bastione e vie adiacenti si è rilevata la contemporanea presenza di moltissimi giovani. In ordine gli avventori dei locali con rispetto delle distanze all’esterno e all’interno e attivazione di titolari e gestori per far rispettare le misure, mentre numerosi sono stati gli interventi nei confronti di gruppi di giovani che si spostavano senza troppe cautele e taluni mettevano la mascherina solo vedendo arrivare le pattuglie appiedate. Dopo la mezzanotte, diminuite in modo significativo le presenze, l’effetto dell’assunzione di alcolici ha portato all’esagerazione alcuni soggetti, tale da necessitare l’intervento delle forze dell’ordine, questa volta in chiave repressiva, con conseguenti denunce per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Verso le 00.15, un ventitreenne spezzino è stato segnalato all’autorità giudiziaria per oltraggio a pubblico ufficiale in quanto durante un controllo amministrativo presso un locale di Corso Cavour, ingiuriava continuamente gli operatori presenti. Alle 2, nel pattugliamento all’interno dei Giardini Pubblici tra il Centro Allende e il Palco della Musica, veniva notato un ragazzo disteso su di una panchina in stato di semincoscienza: il giovane, un diciannovenne di nazionalità albanese, veniva soccorso da un’ambulanza ed accompagnato presso il Pronto Soccorso per l’assunzione di sostanze alcooliche. Contemporaneamente un 28enne albanese e una 21 enne italiana, nella vicina via Della Canonica, insultavano pesantemente gli agenti intervenuti a seguito di segnalazione al 112, a causa del loro evidente stato di alterazione e disturbo in strada; il cittadino albanese, nel tentativo di darsi alla fuga, opponeva resistenza spintonando il personale di polizia e pertanto veniva denunciato, mentre entrambi sono stati accompagnati in Questura e segnalati per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale. Gli stessi, anche all’interno degli uffici della questura, dimostravano completo
disinteresse al rispetto delle norme sanitarie per il contenimento epidemiologico, non osservando le misure per il distanziamento sociale e rifiutandosi di indossare la mascherina. Venivano sanzionati anche ai sensi dell’art.4/1 D.L. 19/2020 per l’importo di 400 euro ciascuno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News