Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 16 Dicembre - ore 22.50

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

De Giorgi, i giudici romani chiedono l'archiviazione

L'ex numero uno della Marina militare era accusato di aver fatto trasferire alla Spezia l'ammiraglio Camerini per favorire l'imprenditore Gemelli.

De Giorgi, i giudici romani chiedono l´archiviazione

La Spezia - Lo scorso giugno, dal corpus del filone d'inchiesta sul sito petrolifero di Tempa Rossa, era stato sfilato, e passato dalla Procura di Potenza a quella di Roma, il fascicolo dedicato al un gruppetto di forza accusato di aver provato a fare il bello e il cattivo tempo nel mondo del petrolio e delle navi, facendo perno sul porto di Augusta. Nelle scorse ore la Procura di Roma ha chiesto l'archiviazione delle posizioni dei principali indagati, accusati a vario titolo di associazione a delinquere, abuso d'ufficio e influenze illecite. Tra di loro ci sono Gianluca Gemelli, compagno dell'ex ministro allo Sviluppo economico Federica Guidi, Nicola Colicchi, ex consulente della Camera di Commercio di Roma, e l'ammiraglio Giuseppe De Giorgi, ex capo di Stato maggiore della Marina militare italiana.

In particolare, De Giorgi era accusato di aver fatto trasferire l'ammiraglio Roberto Camerini da Augusta alla Spezia, dove in effetti Camerini è arrivato a inizio 2015, andando incontro al pensionamento lo scorso dicembre. Un trasferimento che, secondo l'accusa, sarebbe arrivato per soddisfare le richieste di Gianluca Gemelli, che avrebbe visto in Camerini un ostacolo ai proprio movimenti, come parevano evidenziare anche alcune intercettazioni telefoniche. Ora, per De Giorgi, che ha sempre ribadito la correttezza del proprio operato, i magistrati romani hanno chiesto l'archiviazione, andando di fatto a decostruire l'architettura elaborata dai colleghi potentini, un impianto che aveva creato non poche tensioni con l'esecutivo guidato da Matteo Renzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure