Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 10.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Caso risolto, stanati gli altri rapinatori di Piazza Brin

Lo scorso 15 maggio raccontammo di una rapina ai danni di un extracomunitario: uno dei tre fu preso subito, per gli altri è partita un'indagine che la Polizia ha completato in cinque giorni.

un arresto e una denuncia
Caso risolto, stanati gli altri rapinatori di Piazza Brin

La Spezia - Chiuso il cerchio sulla rapina avvenuta l'altro giorno in Piazza Brin. Dal 15 maggio, giorno in cui un cittadino extracomunitario era stato aggredito da tre persone e sotto la minaccia di un paio di forbici era stato costretto a consegnare il portafoglio e il cellulare, la Squadra volante della Questura spezzina si era messa alacremente al lavoro per concludere ciò che in realtà era cominciato da subito con la cattura di uno dei tre, immediatamente trasferito a Villa Andreino, la casa circondariale di Via Fontevivo. Erano le 21.20 quando all'angolo tra Via Napoli e Viale Garibaldi l'uomo era stato avvicinato minacciosamente ma nonostante tutto, ferite comprese, era riuscito a recuperare il suo telefono personale e quando gli agenti di Polizia sono arrivati sul posto si è prodigato per fornire tutte le informazioni util.

In quegli attimi concitati, gli altri complici erano riusciti a sgattaiolare via, facendo, almeno apparentemente, perdere le loro tracce. A cinque giorni dall'episodio si è giunti al punto in cui le attività investigative hanno permesso di giungere all'identificazione degli altri responsabili. Già nella mattina di giovedì 16 maggio, a pochissime ore dal fatto, nel corso di una serrata battuta di ricerca che ha visto impiegati sul campo numerosi operatori della Squadra Volante, veniva rintracciata una ragazza spezzina del 1983, indicata espressamente dalla vittima come una degli autori del fatto. La ragazza veniva trovata in possesso di parte del provento della rapina, in particolare di alcune carte di credito intestate alla vittima. Inoltre, a seguito di riconoscimento fotografico, la vittima la riconosceva formalmente e inequivocabilmente come una delle persone da cui era stato rapinato. Per tale motivo, già gravata da numerosissimi precedenti penali e di polizia in particolare per reati contro il patrimonio, veniva denunciata per rapina aggravata in concorso e lesioni.

L’attività dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico non poteva tuttavia considerarsi esaurita, dal momento che mancava ancora all’appello il terzo autore dell’episodio criminoso. Anche sulla sua identità c’erano fortissimi sospetti già subito dopo la commissione del fatto, e preziosa era stata anche in questo caso la descrizione fornita dalla persona offesa: l’indiziato numero uno era il fratello dell’arrestato, classe 1971, che quella sera avrebbe dovuto trovarsi agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. Gli operatori sottoponevano in visione alla vittima la foto del sospettato e l’intuizione si rivelava giusta, dal momento che veniva anch’esso riconosciuto come il terzo autore della rapina. A quel punto il cerchio poteva considerarsi chiuso: anche lui, peraltro gravato da numerosissimi precedenti penali e di polizia, veniva deferito per rapina aggravata in concorso e lesioni, il tutto senza dimenticare che il fatto è stato compiuto mentre era sottoposto ad una misura alternativa alla detenzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News