Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Novembre - ore 16.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Campo in ferro cedibile, prendere o lasciare?

Campo in ferro cedibile, prendere o lasciare?

La Spezia - La Marina militare starebbe pensando seriamente di restituire all'uso civile una parte della costa di ponente. Una piccola parte, per la verità. Il grosso dell'area in questione sarebbe - il condizionale è d'obbligo - in realtà costituito dal Campo in ferro, quella distesa di terreno adiacente il borgo di Cadimare che dagli anni '70 in poi è stata utilizzata come discarica da parte della Marina.
Alcune delle voci che circolano in città parlano della possibilità di ottenere anche l'area sottostante il paese di Marola, che potrebbe essere utilizzata per creare una sorta di corridoio, compreso tra il centro abitato e il nuovo muro, che andrebbe ad essere arretrato di alcuni metri, e ripristinato con una grata, più che con una parete di pietra piena.
Niente da fare, come prevedibile, per i moli Varicella e per la Banchina Carbone, oggi utilizzata come ricovero di vecchie navi in attesa di demolizione, ma che un domani potrebbe veder sorgere quel molo del quale ha parlato qualche tempo fa il sottosegretario Cossiga, in risposta all'interrogazione posta dall'onorevole spezzino Di Vizia.
Lo stesso veto riguarderebbe le baie di San Vito, mentre il porticciolo che accoglie le imbarcazioni dei marolini dovrebbe rimanere a disposizione degli abitanti (anche se su questo punto le opinioni sono contrastanti).
Non ci sarebbe, quindi, il recupero di un vero e proprio fronte a mare per gli abitanti di Marola, ma solo l'ottenimento di una fascia di terra che darebbe più respiro al paese e la possibilità di utilizzare il Campo in ferro come nuovo sbocco a mare, non più compreso all'interno della darsena Duca degli Abruzzi.
Se queste chiacchiere trovassero corrispondenza nella realtà, si porrebbero alcune questioni di ordine politico e di ordine pratico.
Bisogna accontentarsi di questa apertura e prendere quello che è possibile nell'immediato, o è meglio attendere che dal ministero della Difesa arrivino disposizioni di maggiore apertura, correndo il rischio che queste non giungano mai?
Qual è la fattibilità di un intervento di riqualificazione urbanistica del Campo in ferro, visto che in quella zona insiste la famigerata "polla di Cadimare"?

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure