Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Agosto - ore 15.14

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Calano i reati in provincia, Polizia in prima linea contro gli "orchi" | Foto

Un anno di attività intenso per i poliziotti che ad un giorno di distanza dalla cerimonia di Piazza Europa presentano un report dettagliato, consultabile in versione integrale su CDS.

Calano i reati in provincia, Polizia in prima linea contro gli `orchi`<span class=´linkFotoA1´ style=´color: #000´> | <a href=´/fotogallery/La-festa-della-Polizia-in-Piazza-Europa-2300_1.aspx´ class=´FotoVideoA1´ style=´Font-size: 33px´>Foto</a></span>

La Spezia - Un pedofilo fermato, violenze in famiglia stroncate e un calo generale dei reati predatori anche se nel dettaglio, emerge un incremento dei furti a bordo delle auto nel solo territorio comunale della Spezia. Questi sono solo alcuni spunti forniti dal report annuale della Polizia di Stato in occasione della ricorrenza della festa del Corpo che si è tenuta ieri, per la prima volta, in Piazza Europa.
Nel suo discorso il questore, proprio ieri, aveva rimarcato il suo impegno ad utilizzare tutti gli strumenti possibili per allontanare dal territorio chi commette dei crimini e la massima vicinanza a tutta la popolazione con interventi mirati ad aumentare la percezione della sicurezza.
Reati in calo del 12 per cento, il dettaglio su provincia e Comune. Il calo più sensibile dei reati si è registrato per i furti a strappo. Da marzo 2016 allo stesso periodo del 2017 sono passati da 35 a 21 registrando un decremento del 40 per cento. Sensibile il calo anche dei furti in generale da un anno all'altro sono diminuiti del 12 per cento. La percentuale delle auto depredate in provincia decresce del 14 per cento anche se per quanto riguarda il territorio comunale della Spezia aumentano del 14 per cento. I furti in appartamento calano dell'1 per cento da 834 sono passati ad 832. La media di attesta a 1,2 furti in abitazione al giorno sul territorio provinciale.
I casi di estorsione in provincia sono diminuiti del 4 per cento, anche se sul territorio comunale l'aumento è dell'6 per cento (i reati registrati nel periodo preso in esame passano da 16 a 17, a livello provinciale il passaggio è da 27 a 26). Dal 2016 al 2017 i delitti registrati sono passati da 10190 a 8990, in questo caso la diminuzione è comunque dell'11 per cento. Diminuiscono anche i denunciati (- 6 per cento) e gli arrestati (-3 per cento) su tutto il territorio provinciale. Aumentano del 3 per cento invece le persone controllate. Dalle 8974 del 2016 si è passati alle 9212 del 2015. L'incremento è del 3 per cento.
Un pedofilo fermato, la tutela alla violenza in famiglia e al cyberbullismo. Il lavoro instancabile dell'ufficio minori e della Squadra mobile. Le attività della Polizia di Stato si suddividono in diverse specialità. Tra le numerose indagini condotte, che leggerete in versione integrale all'interno del report allegato all'articolo, emerge un'attenzione particolare alla tutela dei minori.
Ad esempio nell'aprile 2016 la Squadra mobile ha individuato un professore spezzino trentenne che mostrava nei confronti di un suo alunno un'attenzione particolare con atti sessuali nei confronti del ragazzo. Grazie ad una segnalazione della madre, la Polizia ha indagato e ha stroncato il pericoloso legame.

Prostituzione minorile. La Squadra mobile ha salvato anche un'altra minorenne e denunciato una ventunenne tedesca per prostituzione minorile e un altro uomo per tentata prostituzione minorile aggravata, lesioni personali e atti persecutori.
Un uomo ha tentato di adescare un ragazzino. Lo scorso novembre una cittadina tunisina si presentava negli uffici della Squadra mobile, per denunciare che suo figlio minore, affetto da autismo, era stato avvicinato da un uomo che gli aveva mostrato delle immagini a sfondo sessuale, chiedendogli se gli sarebbe piaciuto imitare ciò che aveva visto. La denunciante, dichiarava inoltre, che suo figlio le aveva detto di avere con questa persona un appuntamento. Elementi sufficienti per per la Mobile che con un servizio mirato, grazie al quale, poteva così identificare l’uomo che si era incontrato con il minore, già noto al personale ed oggetto di indagini da parte di questo Ufficio, per reati sessuali. Nella disponibilità del predetto venivano trovati due telefoni cellulari, all’interno di uno di questi, si riscontrava la presenza di numerosi filmati a carattere pornografico e pedopornografico, che venivano debitamente sequestrati.
Pertanto, l’uomo veniva indagato in stato di libertà per detenzione di materiale pedopornografico e adescamento di minorenni.

L'ufficio minori nel corso dell'anno si è occupato anche di una giovane madre in grave stato di depressione che si era allontanata da casa con la figlia di 2 anni. La Polizia accertò a una situazione pregiudizievole per la bambina, maltrattata dalla mamma. Nei giorni successivi, il personale dell'ufficio Minori provvedeva ad eseguire il provvedimento d'urgenza emesso dal Tribunale per i minorenni di Genova, che prevedeva l'allontanamento della bambina dalla famiglia con contestuale affidamento della piccola ai Servizi sociali del Comune della Spezia.
Un altro provvedimento di allontanamento veniva eseguito nei confronti di una neonata, figlia di genitori già decaduti dalla responsabilità genitoriale nei confronti di altri figli, per i quali venivano accertate condizioni di vita precarie sotto il profilo sociale, lavorativo, abitativo e quindi indicative del rischio che la neonata potesse trovarsi in uno stato di abbandono morale e materiale.
Sempre più spesso vengono delegate all'Ufficio Minori le indagini a seguito di sottrazioni internazionali di minori ad opera di un genitore nell’ambito di coppie miste; nell'ultimo anno si è presentato il caso di una coppia con madre dominicana e padre spezzino residenti nella Repubblica Dominicana, che ha visto la donna sottrarre la figlia all'altro genitore, rientrando in Italia, senza il consenso del padre che ha presentato richiesta di rimpatrio della bambina ai sensi della Convenzione dell' Aja.
In materia di prevenzione, vengono svolti incontri con gli alunni delle scuole ove vengono trattate le materie del bullismo, del cyber bullismo e illustrate le conseguenze sia sociali che penali di tali comportamenti.
Talvolta, anche le segnalazioni di bullismo, sempre più frequenti sia nelle scuole medie che in quelle superiori, analizzate nel dettaglio, portano ad accertare situazioni delittuose perpetrate dai minori con la conseguente segnalazione degli stessi alle competenti Autorità Giudiziarie, per reati quali lesioni, minacce.

Immigrazione. I dati degli uffici. 73 espulsioni in un anno. La Spezia nel tempo si è distinta per l'accoglienza ai migranti e tutte quelle fasi legate all'accoglienza, costantemente vegliate dalla Polizia di Stato. In particolare, l'Ufficio immigrazione ha rilevato che rispetto al 2015, si è presentato un incremento quasi triplicato con la presenza, attualmente, di oltre 900 migranti, così come la necessità di ricorrere allo strumento amministrativo dell’espulsione dello straniero irregolare
Dal 28 marzo 2016 al 28 marzo 2017, sono state lavorate 6.623 pratiche relative al rilascio/rinnovo di permessi, carte di soggiorno (aut permesso di soggiorno di lunga durata) e carte per familiari di cittadini appartenenti all’U.E. Sono stati altresì rifiutati e revocati 97 titoli di soggiorno e sono stati redatti e rifiniti n.28 ricorsi avverso provvedimenti di diniego o di revoca del predetti titoli.
Nel corso dello stesso periodo, sono stati rilasciati 18 nulla osta all’ingresso di minori per ‘motivi umanitari’ e sono stati accordati n.324 nulla osta per il rilascio di visti per il ‘lavoro subordinato’ e/o il ‘ricongiungimento familiare’. Sono state prese in carico 634 pratiche relativamente agli accertamenti da eseguire per il rilascio del parere alle richieste dell’ottenimento della cittadinanza italiana; 360 sono quelle che risultano evase in questo periodo.
In costante aumento risulta il fenomeno degli arrivi in questo capoluogo di provincia dei profughi internazionali; 445 risultano essere le istanze presentate presso la 4^Sezione di questo Ufficio Immigrazione dal 30 marzo 2016, delle quali 22 sono state concesse per motivi di ‘Protezione Sussidiaria’ e/o per ‘motivi umanitari’, mentre n.6 risultano essere i permessi di soggiorno rilasciati per l’ottenimento dello ‘status di rifugiato politico’.
Infine, sono stati emessi 73 provvedimenti di espulsione e 63 Ordini del Questore; di questi 17 con accompagnamento coatto alla frontiera e 3 con l’accompagnamento presso i C.I.E.. Quattordici risultano essere stati i ricorsi presentati avverso i provvedimenti di espulsione e 3 risultano essere le comunicazione di notizia di reato presentate nel corso del periodo in questione.
Lo Sport. Lo Spezia, i daspo. Le attività della Digos. In un anno sono stati condotti 320 servizi di ordine pubblico che hanno consentito il regolare svolgimento delle manifestazioni poste in essere in relazione a problematiche di carattere politico, sindacale e sportivo. I provvedimenti Daspo, grazie alla pressante attività posta in essere dall'Ufficio anticrimine, in sinergia con la Squadra tifoseria della Digos, si sono registrati meno episodi di violenza rispetto al passato, pertanto l'emissione di tali provvedimenti è diminuita e sono stati emessi 11 provvedimenti tutti accessoriati dall'obbligo di presentazione negli Uffici di Polizia in occasione degli incontri di calcio.

Tutti i dettagli del report della Polizia di Stato sono consultabili cliccando qui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure