Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 26 Febbraio - ore 18.05

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Beccati con 15mila euro di vestiti e scarpe firmati rubati

La Squadra mobile ha posto fine ai furti seriali di un trio sudamericano che era giunto in città con valigie capienti da riempire di abiti rubati: toglievano la placca anti-taccheggio e nascondevano il bottino sotto fasce contenitive.

Provenivano dall'interland milanese
Beccati con 15mila euro di vestiti e scarpe firmati rubati

La Spezia - Rubavano indumenti e scarpe di valore rimuovendo la placca anti-taccheggio e poi si spostavano in altre città per piazzare la merce trafugata. Un sistema collaudato, quello di tre giovani sudamericani, sgominato nei giorni scorsi dal personale della Squadra mobile della Questura della Spezia. Gli inquirenti erano impegnati nei servizi di controllo del territorio per la prevenzione di furti e rapine, intensificati dal Questore in vista delle festività natalizie, e hanno deciso di concentrare le loro attenzioni su due donne e un uomo, il cui comportamento aveva destato sospetti durante un controllo.

I tre, che avevano preso alloggio in una struttura ricettiva in città, avevano scaricato dall'auto diverse valigie, tutte particolarmente ingombranti. Gli agenti hanno così deciso di effettuare un controllo più approfondito e i sospetti si rivelavano subito fondati: una delle due donne, una cittadina cilena, era destinataria di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Pavia per una serie di rapine e quindi è stata immediatamente arrestata per scontare la pena di un anno, 5 mesi e 28 giorni di reclusione.
Nel corso della successiva perquisizione, sono stati rinvenuti e sequestrati diversi capi di abbigliamento e scarpe “griffati”, tutti riconducibili a marchi di pregio, per un valore complessivo di circa 15mila euro.
E' stato subito chiaro che si trattava di ladri seriali “trasfertisti”. Un'impressione confermata dal fatto che, durante le attività di indagine, veniva rinvenuto e sequestrato un particolare “congegno calamitato” utilizzato per rimuovere in maniera fraudolenta le placche antitaccheggio appositamente applicate dai commercianti per la prevenzione dei furti, senza danneggiare gli abiti.
Per mettere a segno i colpi gli indagati utilizzavano capi di abbigliamento particolarmente larghi vestendo fasce elastiche contenitive, in modo da riporre sotto i propri cappotti la refurtiva trafugata, ovviamente dopo aver rimosso la placca anti-taccheggio potendo così oltrepassare le casse indisturbati.
Sia i capi di abbigliamento che le scarpe, tutti particolarmente costosi, sono risultati di varie taglie, a testimonianza del fatto che non fossero stati rubati per uso personale degli indagati, ma destinati alla vendita.

Gli accertamenti sulla provenienza della refurtiva, tutt'ora in corso, hanno consentito di acquisire elementi che fanno ritenere la merce asportata da negozi situati nelle province della Spezia e Genova.
La refurtiva è custodita momentaneamente negli uffici della Mobile spezzina, in attesa di essere riconosciuta e restituita ai legittimi proprietari.
Il trio, indagato per ricettazione in concorso, risultava essere composto, oltre che dalla cittadina cilena tratta in arresto in esecuzione del provvedimento restrittivo, anche da una cittadina colombiana naturalizzata italiana e da un uomo peruviano, tutti giovanissimi, di età compresa tra i 20 ed i 24 anni, domiciliati nell’interland milanese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lo strumento per rimuovere le placche anti-taccheggio


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News