Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Agosto - ore 19.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Arriva Lucifero, Asl pronta ad affrontare il picco dei malori

Il primario Mazzotta: "Al momento il fenomeno non è significativo. Siamo pronti per affrontare l'eventuale picco di questa settimana".

Arriva Lucifero, Asl pronta ad affrontare il picco dei malori

La Spezia - Un caldo infernale, tanto da far chiamare l'ultima ondata con l'eloquente appellativo di "Lucifero". Se le temperature fanno preoccupare e spingono a rispettare una volta di più i consigli del medico evitando le ore più calde, alcolici e cibi pesanti allo stesso tempo all'Asl è tutto pronto per affrontare qualunque emergenza.
Al pronto soccorso dell'ospedale Sant'Andrea al momento la situazione è tutto sommato tranquilla: ad ora, che il caldo-record è appena sbocciato, non ci sono state emergenze particolari ma dall'Asl5 fanno sapere che al momento non c'è stato alcun boom di ricoveri oppure allarmi. A fare il punto è il dottor Gianfranco Mazzotta, direttore della struttura complessa di cardiologia al nosocomio di Via Veneto.
"Il fenomeno al momento non è ancora significativo - ha spiegato Mazzotta ai taccuini di CDS - aspettiamo un eventuale picco per questa settimana, come da previsione. Siamo assolutamente in condizione di affrontare qualsiasi evenienza e lo faremo con le forze routinarie. In questo periodo dell'anno è normale che si debbano affrontare situazioni di disagio, per i pazienti, dovute al caldo".

In casi "estremi", quando cioè la situazione diventa un po' più critica, il paziente può essere sottoposto a diversi trattamenti: dal raffreddamento del corpo, contro insolazioni particolarmente forti, alla somministrazione di antinfiammatori. Con un occhio particolare alla pelle, sottoposta ad un'intensiva esposizione, magari senza un'adeguata preparazione o creme di protezione che aiutano ad abituarsi. Massima attenzione con questo gran caldo anche per coloro che hanno problemi di cardiopatie deve essere massima. "Per i pazienti cardiopatici - ha aggiunto Mazzotta - l'osservanza delle regole standard per affrontare questa stagione deve essere rigorosa. Queste persone devono prendere farmaci specifici per mantenere i propri valori stabili per evitare qualunque scompenso".

A questo punto, come una sorta di manuale, vanno elencati i punti del classico vademecum per combattere il caldo e stare sicuri. Evitate l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde della giornata, vale a dire le ore centrali (dalle 11 alle 17). Gli anziani, i cardiopatici o coloro i quali hanno problemi di diabete devono rivolgersi al proprio medico di base per un aggiustamento terapeutico, dal momento che il caldo incide in modo considerevole sia sulle terapie anti-ipertensive sia sul controllo della glicemia. Evitate i pasti abbondanti nelle ore centrali della giornata, evitate il consumo di alcolici. Infine cercate di idratarvi con bevande che reintegrino i sali minerali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure