Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Aprile - ore 22.05

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Al sit in degli studenti del Capellini spuntano i fumogeni dei neofascisti

Il rappresentante d'istituto: "Non era la nostra protesta ufficiale".

il minculpop digitale
Al sit in degli studenti del Capellini spuntano i fumogeni dei neofascisti

La Spezia - "Non era assolutamente quella la forma di protesta che avevamo deciso ieri per sensibilizzare sul tema delle strutture scolastiche fatiscenti". Ha il desiderio di mettere i puntini sulle "i" Luca Berettieri, per evitare manipolazioni che ai tempi dei social sono semplici da mettere in pratica. Una foto, una didascalia e la propaganda è servita. I fumogeni accesi da Blocco Studentesco, realtà giovanile di estrema destra, all'esterno dell'Itis "Capellini-Sauro" sono stati un gesto estemporaneo, non concordato con gli studenti stessi dell'istituto tecnico a quanto si apprende dalle rappresentanze ufficiali dell'istituto.

"Noi avevamo deciso di organizzare un sit in e poi di procedere a un'assemblea in cui speravamo di avere l'opportunità di parlare con un emissario della Provincia per mostrargli le condizioni delle nostre scuole - dice Berrettieri - Invece all'ingresso è partita questa messa in scena con lancio di fumogeni. Erano un gruppo esiguo, molti neanche parte della scuola". Si sono però mischiati al grosso degli studenti, in quello che molti hanno interpretato come un tentativo di "intestarsi" la protesta e mettersi a capo di una folla che era lì con altri scopi.

Per la cronaca l'assemblea si è poi tenuta, una volta che gli studenti sono riusciti ad entrare nell'istituto. Ne nascerà un documento da presentare alla Consulta degli studenti e poi alle autorità. Ieri la pioggia torrenziale che si è abbattuta sulla provincia ha letteralmente allagato le classi filtrando attraverso le finestre, ha inondato la palestra cadendo direttamente dalla copertura. Non sono stati risparmiati neanche i laboratori, pieni di delicate attrezzature elettriche. Un episodio che ha spinto gli studenti alla mobilitazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News