Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 29 Settembre - ore 22.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Aggressione sessuale in Via dei pioppi, giovane in stato di fermo in carcere

La ricostruzione dei fatti sui quali ha operato la Polizia: dopo l'atto, l'uomo si era cambiato l'abito. Violente reazioni sui social. Don Palei: "Alla vittima va la mia piena solidarietà. Il ragazzo fermato non ha legame con la Cittadella".

l'epilogo
Aggressione sessuale in Via dei pioppi, giovane in stato di fermo in carcere

La Spezia - E' in stato di fermo di Polizia giudiziaria e ora si trova nel carcere Villa Andreini il 32enne che questa mattina alle 6 ha aggredito una donna di 57 anni mentre faceva jogging nella pista ciclabile di Via dei Pioppi. L'uomo, con permesso di soggiorno ma senza fissa dimora, è stato accompagnato in carcere dalle volanti in queste ore e dalla Polizia di Stato arriva una ricostruzione dettagliata su quanto avvenuto. Era l'alba quando la donna, che ha riportato la frattura di una costola nel tentativo di difendersi, è stata avvicinata dal 32enne sulla pista ciclabile di Via dei Pioppi. L'aggressione era a scopo sessuale e da lì a poco si sono mobilitati i passanti e la polizia. La vittima e i testimoni hanno dato indicazioni utili agli agenti che hanno battuto la zona con ripetute ricerche, individuando poco dopo l’autore che nel frattempo si era già cambiato d’abito e si stava dirigendo verso la locale stazione ferroviaria verosimilmente per lasciare la Spezia. Come detto il giovane, che non ha nessun legame con la Cittadella della Pace, è stato accompagnato dalle volante nella casa circondariale Villa Andreino.
“Immediata l’assistenza della Polizia di Stato alla vittima - si legge in una nota - , prestata anche con l’intervento di personale femminile della Squadra mobile appositamente qualificato. La donna ha reagito prontamente alla violenza, richiamando anche l’attenzione di alcuni runner poco lontani che, chiamando il NUE 112, hanno messo in fuga l’uomo. Gli elementi descrittivi forniti nell’immediatezza dagli stessi sono stati indispensabili per ricondurre le volanti al soggetto”.
La notizia dell'aggressione ha fatto il giro dei social network e in breve tempo è diventata virale. Violenti i commenti da molti utenti e che puntano il dito anche contro la Cittadella della Pace che, da anni, ospita decine di richiedenti asilo e porta avanti numerosi progetti di accoglienza e scolarizzazione. Ma non c'è alcun legame tra quanto avvenuto in Via dei Pioppi e la Cittadella. A ribadirlo è don Luca Palei direttore della Caritas diocesana.
"Le prime parole che voglio spendere sono di piena solidarietà alla donna aggredita - spiega Don Palei - io spero che possa guarire da ogni ferita, soprattutto da quelle interiori che un episodio come questo lascia. Ci tengo a ribadire che il giovane fermato non ha alcun legame con la nostra realtà dove ogni giorno ci impegniamo per garantire a chi è stato meno fortunato di poter trovare un posto in questo mondo, talvolta davvero crudele. I ragazzi che sono ospiti nella struttura oltre a seguire dei percorsi, volti all'accoglienza, sono seguiti e monitorati. E in questo non possiamo che ricordare il sostegno e l'aiuto reciproco nato dal rapporto costante con le forze dell'ordine che non mancherà mai".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News