Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 26 Ottobre - ore 10.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Addio ad Antonio Maulella storico cartolaio di Piazza Verdi

I funerali saranno lunedì 3 agosto alle ore 11 nella chiesa di Santa Maria Assunta alla Spezia.

il 3 agosto i funerali
Addio ad Antonio Maulella storico cartolaio di Piazza Verdi

La Spezia - La Spezia piange una colonna del mondo del commercio spezzino. Se n'è andato all'età di 90 anni Antonio Maulella per decenni storico titolare della cartoleria "Maulella" di Piazza Verdi. Nino, come lo chiamavano affettuosamente amici e parenti, ha perso la sua battaglia contro una malattia che lo ha colpito recentemente.
Antonio Maulella, era nato a Paterno, in Lucania, il 18 giugno del 1930 e si era trasferito alla Spezia nel 1960, anno del matrimonio con Maria Luisa Cerretti, spezzina conosciuta a Napoli.
Alla Spezia nel 1961 nacque il figlio Raffaele.
Prima di diventare spezzino di adozione aveva lavorato 5 anni in Svizzera come disegnatore di mobili in un'azienda vicino a Zurigo.
Dopo il matrimonio alla Spezia iniziò a lavorare nella cartoleria di Piazza Verdi, aperta nel 1948 dai suoceri, inventandosi (da geometra) e imparando il mestiere di rilegatore e cartolaio. Divenne così negli anni il “Cartolaio di Piazza Verdi”.
Dizionari, libri, tesi di molte generazioni di spezzini sono passati per quella cartoleria, così come paure e speranze di giovani studenti che acquistavano di prima mattina fogli e penne per saggi e verifiche.
Nonostante non fosse spezzino si era appassionato alla storia della Spezia leggendo e raccogliendo documentazioni fotografiche, sostenendo già negli anni '60 che i turisti andassero indirizzati in città anziché “dirottarli” nei dintorni.
La cartoleria divenne una specie di piccolo centro culturale in cui si incrociavano pittori e artisti. Il sogno, rimasto tale, era di trasformare la cartoleria in una libreria con il bar (nota personale, tra tutti ho il ricordo da bambino del maestro Teofilo Di Rosa, imponente con pipa e cappotto)
Da giovane si impegnò in Lucania nella Democrazia Cristiana con l'amico e conterraneo Emilio Colombo.
Per rimanere vicino alla famiglia rinunciò ad un incarico come tecnico per la Nato e come operatore radio di bordo in Alitalia.
Iscritto fin da ragazzo all'Azione Cattolica si è sempre impegnato per il sostegno ai sacerdoti ed alla chiesa, entrando nella sezione spezzina del Serra Club, un'organizzazione nata negli USA e diffusa in tutto il mondo che ha proprio come scopo l'aiuto ai sacerdoti ed alle vocazioni.
E' stato nominato Cavaliere dell'Ordine di San Silvestro Papa e Cavaliere al merito della Repubblica italiana. I funerali saranno lunedì 3 agosto alle ore 11 nella chiesa di Santa Maria Assunta alla Spezia.
Alla famiglia giungano le più sentite condoglianze da parte di Città della Spezia, un pensiero speciale va al figlio Raffaele, collega e storico cine operatore di Tele Liguria Sud.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News