Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 02 Giugno - ore 19.25

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Accudiva due pensionati colpiti dal virus, Daysi Mendoza è la terza vittima

Lascia due figlie studentesse universitarie e una numerosa famiglia arrivata alla Spezia più di vent'anni fa.

un punto di riferimento

La Spezia - La comunità dominicana della Spezia è colpita al cuore. Nella serata di ieri è venuta a mancare Maria Idelsa Mendoza, 57 anni, una delle capostipiti della diaspora ligure dall'isola caraibica. Figura carismatica, era arrivata in città con la prima ondata degli anni Novanta e qui in quasi trent'anni aveva aiutato decine e decine di persone a trovare una strada per integrarsi in Italia. La sua dipartita è arrivata dopo settimane di ricovero presso l'ospedale Sant'Andrea da paziente Covid-19. Ricoverata in terapia intensiva, ha lottato fino all'ultimo contro il virus che l'ha sconfitta.
Tragedia nella tragedia, ha contratto il virus con tutta probabilità nella casa di due anziani signori a cui faceva da badante. Anche loro sconfitti nel frattempo nella battaglia contro il coronavirus. Il primo ad ammalarsi in quell'appartamento è stato un anziano pensionato, ricoverato presto in ospedale per problemi respiratori e raggiunto nel frattempo dalla moglie, la prima a perdere la vita in questo drammatico turbinio di eventi. Dopo il primo ricovero e in attesa dei risultati del tampone, lunghi giorni di angoscia con il pensiero che l'epidemia fosse entrata in quello spazio domestico dove le tre persone vivevano a stretto contatto.

Purtroppo la conferma della diagnosi è arrivata insieme alla febbre, poi la tosse e infine il peggioramento repentino della condizioni di Maria Idelsa, da tutti conosciuta come "Daysi". Inutile il lungo ciclo di cure, ogni miglioramento delle sue condizioni si è rivelato illusorio. Anche una donna forte come lei, abituata a lottare nella vita per i propri cari, si è dovuta arrendere. Lascia due figlie, la più grande nata alla Spezia e la minore arrivata qui da piccolissima. La prima è già laureata all'Università di Pisa, la seconda studia presso l'ateneo toscano.
Negli anni Daysi era stata seguita da due fratelli e due sorelle, che hanno a loro volta costruito le proprie famiglie. Una comunità che era diventata numerosissima quella dei Mendoza e molto coesa. La piangono oggi i nipoti e le nipoti, così come i tantissimi amici che ha lasciato in città, i parenti nella Repubblica Dominicana e quelli che si sono stabiliti negli Stati Uniti. I funerali, in ossequio alle norme anti contagio, non si potranno tenere. Per tutti oggi il lutto è una questione privata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








VIDEOGALLERY


















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News