Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 06 Giugno - ore 21.21

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Accolto il ricorso di un ultrà spezzino, quel Daspo va revocato

dopo fezzanese-massese al luperi
Accolto il ricorso di un ultrà spezzino, quel Daspo va revocato

La Spezia - Il Tribunale Amministrativo Regionale della Liguria ha accolto il ricorso presentato dagli avvocati Giovanni Adami e Massimo Lombardi inerente il provvedimento Daspo emesso dal Questore della Spezia il 9 dicembre 2017 nei confronti del loro cliente, un tifoso dello Spezia, in occasione di una rissa avvenutra tra i tifosi della Massese ed altri soggetti, secondo la Questura riconducibili alla tifoseria spezzina. Quel giorno, era esattamente il 13 agosto 2017, si giocava infatti allo stadio "Miro Luperi" di Sarzana la partita fra la Fezzanese e la Massese, entrambe iscritte al girone E della serie D di quella stagione. La baruffa in particolare riguarda l'episodio scaturito poco dopo le 17 di quel giorno tra Via Falcinello e Via Circonvallazione, a Sarzana. Secondo quel dispositivo l'uomo sarebbe dovuto rimanere lontano da qualsivoglia manifestazione calcistica, comprese le amichevoli e le partite dei dilettanti, per sette anni: secondo l'accusa dalle telecamere di Piazza Ricchetti, a poche centinaia di metri dallo stadio e dal luogo dell'accaduto, sarebbe stato filmato intorno alle 16.30 l'arrivo di un gruppo di quattro auto e alcuni scooter appartenenti agli ultras spezzini, tra cui la vettura di proprietà della madre del tifoso. Un'ora più tardi un ispettore della Digos lo incontrava, insieme ad altre cinque persone definite "accaldate" (una delle quali presentava un arrossamento al braccio), che non hanno saputo fornire giustificazioni considerate attendibili sulla loro presenza. Poco dopo, sempre tenendo conto dei filmati, lo stesso gruppo tornava in piazza Ricchetti per recuperare l'auto e andarsene.

Gli avvocati difensori sono riusciti a dimostrare la bontà del loro ricorso, facendo riferimento ad una serie di contestazioni: dall'eccesso di potere per travisamento dei fatti, all'insufficienza, illogicità e contraddittorietà della motivazione anche per difetto dell'istruttoria. Tra le motivazioni anche l'errata applicazione del cosiddetto "daspo di gruppo", il fatto che non sia stata provata la partecipazione effettiva alla rissa e nemmeno le condotte finalizzate alla partecipazione: secondo i regolamenti infatti il presupposto per l'irrogazione del divieto è costituito dall'avere posto una condotta evidentemente finalizzata alla partecipazione attiva ad episodi di violenza, minaccia, intimidazione. Nessuna arma, nessuna travisazione del volto, nè una marcia risoluta e prossima in direzione di luoghi in cui si stanno commettendo violenze: niente di tutto questo, insomma. E soprattutto le telecamere non chiariscono un aspetto fondamentale: mentre v'è certezza sul fatto che il soggetto in questione si fosse allontanato a bordo dell'auto da Piazza Ricchetti alle 17.47 non si può dire la stessa cosa quando l'auto è entrata a Sarzana perché non c'è stata in questo caso un'identificazione personale. A questo punto sarà necessario chiarire come neppure la circostanza che il tifoso gia già soggetto ad un Daspo con scadenza il 29 gennaio 2022 assuma alcuna rilevanza nel caso di specie: perchè la violazione di un Daspo non integra di per sè i presupposti per un Daspo successivo ma soltanto l'applicazione delle sanzioni previste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News