Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Febbraio - ore 23.23

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Accertata la morte di Di Negro resta il mistero della pistola

Sospese le ricerche dell'arma ma al momento non ci sono conferme sul suo ritrovamento a casa di uno dei dure ragazzi che hanno prestato i primi soccorsi.

Accertata la morte di Di Negro resta il mistero della pistola

La Spezia - E' stato esploso da una pistola calibro 38 special, il proiettile estratto dal cranio di Giuseppe Stefano Di Negro nel corso dell'autopsia effettuata questo pomeriggio dalla dottoressa Susanna Gamba. Una misura compatibile con il calibro dell'arma che sarebbe sparita dalla casa dei genitori dell'architetto cinquantenne, trovato agonizzante nella serata di sabato sul ciglio della strada sull'argine del Calcandola. L'esame svolto sul cadavere ha dunque inferto una svolta decisiva nelle indagini, attribuendo al colpo d'arma da fuoco la morte dell'uomo, che sino a poche ore fa sembrava essere stato ucciso da un corpo contundente. Il medico legale ha invece individuato il foro d'entrata nella bocca della vittima e ha recuperato il proiettile all'interno della scatola cranica. Di Negro avrebbe dunque potuto fare tutto da solo, dopo aver prelevato il revolver a casa dei genitori.

Arma del delitto le cui ricerche sono state interrotte nel corso della giornata, quando parallelamente ha iniziato a circolare la notizia del ritrovamento da parte delle forze dell'ordine, ancora non confermato. Un'ipotesi che vorrebbe la pistola nascosta a casa di uno dei due ragazzi che per primi hanno trovato la vittima agonizzante a bordo strada e per primi hanno girato il corpo e chiamato i soccorsi tentando anche un disperato tentativo di rianimazione, guidati telefonicamente dai medici del 118 in attesa dell'arrivo medici, Polizia e Carabinieri.
Le nebbie del mistero sull'effettivo svolgimento dei fatti rimangono dunque ancora fitte, sia per le ragioni di un comportamento del genere da parte dei ragazzi, sia per altre ferite alla testa attribuite a un corpo contundente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News