Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 26 Marzo - ore 23.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Mistress" aggredite per un video scabroso che non c'è

Per paura che le pratiche sadomaso cui era stato sottoposto, fossero state registrate e finissero in rete uno spezzino di 57 anni chiede un appuntamento alle due professioniste e ne aggredisce una. Denunciato.

forse è stato vittima di uno scherzo
"Mistress" aggredite per un video scabroso che non c'è

La Spezia - La squadra volante della Polizia di Stato ha denunciato a piede libero e segnalato alla Procura della Repubblica un soggetto spezzino, classe 1961 con le accuse di esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle persone, minacce aggravate, violenza privata e lesioni personali. Che cos'avrebbe mai combinato per mettere insieme questa serie di ipotesi di reati? I fatti si sono svolti il 7 novembre scorso alle 19 quando gli agenti arrivano al parcheggio del punto vendita McDonald's di Viale Italia dove una donna spezzina informava di essere stata vittima di un episodio violento nel pomeriggio da parte di una persona ben nota che aveva coinvolto la sua amica e... socia in affari. Socia in affari, nel senso che entrambe fanno le mistress (in italiano, dominatrice): si tratta di donne che praticano attività sadomaso compiute su appuntamento presso locali pubblici o abitazioni private.

Verso le 17.30 la denunciante si trovava nell'appartamento che condivide con l'amica dove avevano appuntamento con un cliente: il motivo dell'incontro, richiesto con insistenza assoluta dall'uomo, era il chiarimento di un fatto scabroso che lui aveva appreso da un amico, cliente anch'egli delle due "mistress". Che cosa lo faceva preoccupare? La presunta diffusione di un video che ritraeva il denunciato praticare gesti di erotismo sadomaso con le due donne. L'uomo imputava loro la registrazione e la diffusione del girato, temendo di vedere compromessa agli occhi dell'opinione pubblica la propria reputazione. L'uomo le aggrediva fisicamente e durante questa aggressione, secondo la deposizione, le avrebbe addirittura minacciate con una pistola. Voleva quel video per essere sicuro di non vedersi scoperto, ma quel video... non esiste. Semplicemente perchè le due donne non sono solite fare questi tipi di cose. Si trattava forse di uno scherzo fatto dall'altro cliente nei confronti del denunciato che non è certo finito bene. Perché una delle due è finita perfino all'ospedale con una prognosi di dodici giorni. Vista la presunta presenza di una arma da fuoco, personale della squadra volante, coadiuvato dai colleghi della mobile, hanno concluso l'operazione con perquisizioni d'urgenza presso l'abitazione e gli uffici, che hanno avuto esiti negativi. Gli atti sono stati trasmessi alla Procura della Repubblica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News