Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Aprile - ore 09.04

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"In un'omelia ringraziò per la malattia", in tanti ricordano don Andrea

Il giovane sacerdote si è spento all'ospedale San Martino di Genova a soli 41 anni.

"In un'omelia ringraziò per la malattia", in tanti ricordano don Andrea

La Spezia - Non ce l'ha fatta don Andrea Cappelli. Si è spento nelle scorse ore all'ospedale San Martino di Genova. Avrebbe compiuto 42 anni sabato prossimo. Da due anni lottava con la malattia. Nei giorni scorsi, fortemente debilitato, si è ammalato di una polmonite rivelatasi purtroppo fatale. Venerdì scorso in Cristo Re, visto l'aggravarsi delle condizioni del giovane sacerdote, si è tenuta una partecipata veglia di preghiera. Ordinato nel 2012, don Andrea era parroco di Pugliola e della Serra, nonché apprezzato insegnante di religione.

In queste ore sui social network si perde il conto dei messaggi di affetto e cordoglio rivolti al giovane sacerdote di origini toscane. C'è chi gli scrive "Sei stato un grande esempio e uno stimolo per la coscienza di molti giovani", rimarcando il suo legame speciale con ragazze e ragazzi. Non manca chi saluta "Un grande amico". E il sindaco di Lerici, Leonardo Paoletti,
scrive che "Uno dei doni più belli di cui gode Lerici sono i suoi parroci. Persone che credono fortemente in ciò che fanno e che ce la mettono tutta per svolgere al meglio il compito di cui si sono fatti carico, con un grande cuore. Oggi abbiamo perso uno dei doni più belli che Lerici aveva, Don Andrea Cappelli. Ci stringiamo intorno alla famiglia e a tutti i cittadini. Buon viaggio Don Andrea".
E c'è chi lo ricorda come "Un ottimo sacerdote, un vero scout, un cavaliere, un amico". C'è anche chi rammenta quando nel corso di "un'omelia don Cappelli ringraziò per la malattia, che gli permetteva di comprendere meglio il dolore di chi sta male". Una miriade di messaggi di vero affetto, ben oltre le parole di circostanza, per una persona amata e benvoluta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News