Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Marzo - ore 16.15

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Vivere accanto al porto, 70 decibel alle finestre h24

Il signor Gasparini, residente in Via San Bartolomeo, ha acquistato un fonometro e ha misurato il sottofondo con cui convive. "Condizioni invivibili. Le autorità facciano qualcosa di concreto".

il video denuncia
Vivere accanto al porto, 70 decibel alle finestre h24

La Spezia - Ha acquistato un fonometro, ha aperto la finestra e ha segnato meticolosamente i decibel che attentano alla pace della sua famiglia e di tutte quelle che abitano lungo Viale San Bartolomei. La convivenza con il moto perpetuo del porto commerciale non è facile per i residenti del Canaletto, lo sa bene il signor Vittorio Gasparini che da anni si batte perché interventi per mitigare l'impatto sulla cittadinanza che vive a contatto con lo scalo siano messi all'ordine del giorno. L'ultima denuncia arriva in video e mostra le misurazioni del frastuono che il porto emette in una giornata tipo.
"Sei minuti e 15 secondi per presentarvi rumori che non sono assolutamente sporadici e che con buona volontà, educazione e qualche soldo potrebbero essere del tutto eliminati o brutalmente ridotti", auspica Gasparini che spiega: T"utte queste riprese e misurazioni sono state fatte in un terrazzo ubicato al quinto piano di un palazzo distante qualche decina di metri dall'area portuale, come il resto dei palazzi di Viale San Bartolomeo al Canaletto. Queste riprese affrontano solamente il rumore generato dal porto e non l'inquinamento dell'aria causato dai generatori delle navi ormeggiate perennemente in funzione e dalle migliaia di camion circolanti quotidianamente all'interno dell'area portuale, spesso fermi in coda con i motori accesi davanti alle abitazioni".

Il cittadino snocciola snocciola la serie di fattori che generano il frastuono. "Quotidianamente passano decine di treni tra il retroporto di Santo Stefano di Magra e le banchine dove sono ormeggiate le navi portacontainer, generando vibrazioni e rumori spesso anche maggiori di quelli registrati nel mio video. Ogni giorno sono ormeggiate in porto diverse navi, tutte con i generatori perennemente in funzione, alcune con emissioni sonore accettabili, molte con emissioni sonore maggiori di 60 dbA, tutte con emissione di fumi nocivi per la cittadinanza. E ancora, Ggorno e notte sono continuamente in movimento mezzi di movimentazione container che, durante la marcia indietro, azionano segnalatori sonori che superano i 70 dbA - inizia l'elenco - Giornalmente (anche di notte naturalmente) arrivano centinaia di camion vuoti all'interno dell'area portuale per caricare i container, all'interno del porto i suddetti camion circolano regolarmente a una velocità tale da generare picchi di rumore da 80 dbA. Spesso all'interno dell'area portuale si formano code di tir che sostano davanti alle nostre case con i motori accesi ed, esasperati per l'attesa, azionano i loro clacson e le loro trombe generando una rumorosità continua di oltre 80 dbA. Altrettanto spesso i macchinisti delle decine di treni che giorno e notte circolano all'interno dell'area portuale azionando le loro sirene".

Infine la chiosa. "Lo scopo di questo filmato è quello di evidenziare le condizioni invivibili a cui sono sottoposti quotidianamente gli abitanti del levante spezzino nella speranza che le autorità, che dovrebbero tutelare la salute dei cittadini spezzini in particolare e dei cittadini italiani in generale, si decidano a fare qualcosa di concreto per rendere accettabile la loro vita".


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News