Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Settembre - ore 00.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Variante Aurelia, si va verso una ripresa dei lavori a ottobre

L'assessore Giampedrone: "Cantiere del primo lotto al via, intanto la gara per il secondo". Che deve superare il nodo della frana di Carozzo. Anas pronta a nuovi espropri.

Variante Aurelia, si va verso una ripresa dei lavori a ottobre

La Spezia - Dovrebbe scoccare a inizio autunno la ripresa dei lavori per la Variante Aurelia, una delle grandi partite spezzine. “Auspico che a ottobre si possa aprire il cantiere del primo lotto – spiega a CdS l'assessore regionale alle infrastrutture, Giacomo Giampedrone -. Al momento sono ancora in corso le verifiche per le anomalie, in atto ormai da mesi, poi si procederà all'assegnazione dei lavori. E mentre aprirà il cantiere del primo lotto vorremmo mandare a gara il secondo. Per quanto riguarda invece il terzo lotto, questo necessita ancora di un'importante revisione progettuale, di un ammodernamento, aspetto sul quale abbiamo messo risorse importanti anche come fondi Fsc”. Insomma, sbrogliate le verifiche post gara, che dovrebbero essere, dopo mesi, ormai esaurite, nelle prime settimane della stagione autunnale è quindi attesa la ripartenza delle operazioni, con l'orientamento, come suggerito poco sopra, di innescare contestualmente le carte per il secondo lotto, chiamato a fare i conti con adeguamenti necessari per fronteggiare la frana di Carozzo, località sotto alla quale andrà realizzata la galleria.

Serve, in particolare, un intervento di regimazione delle acque che potrebbe essere incluso nel secondo lotto oppure far storia a sé, e che è propedeutico all'aspetto infrastrutturale (il cui progetto non richiede cambiamenti). Fattivo il confronto tra uffici regionali e Anas su questo fronte. “Probabilmente all'origine non erano state fatte valutazioni così approfondite – osserva l'assessore -, in ogni caso ora l'intervento sulla frana sarà risolutivo e si potrà procedere”. Anas, proprio per meglio incastonare il secondo lotto – senza alcuna variazione del tracciato -, in questi giorni ha dato formale comunicazione della necessità di una serie di espropri strategici per modificare e integrare l'opera - in ottica regimazione frana -, precisamente il secondo stralcio del secondo lotto, relativo al completamento del tratto tra gli svincoli di Buonviaggio e San Venerio. Espropri che rosicchiano 330 metri quadrati di terreni comunali più altre porzioni di proprietà di una trentina di residenti, per un totale di circa 11mila metri quadrati, oltre 9mila dei quali riconducibili a un'unica proprietà. Completano il quadro ulteriori aree da asservire/convenzionare o da occupare temporaneamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News