Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Ottobre - ore 09.12

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Valore fuori norma, la Provincia diffida il Terminal del Golfo

L'episodio si è verificato lo scorso ottobre e lo ha rilevato Arpal con un prelievo. Ora dalla mossa di Via Veneto.

Valore fuori norma, la Provincia diffida il Terminal del Golfo

La Spezia - Era l'ottobre di tre anni fa quando il settore ambiente della Provincia della Spezia rilasciò alla società Terminal del Golfo l'autorizzazione allo scarico industriale. Carte però subordinate a una serie di prescrizioni ambientali. Tra queste, quella relativa all'obbligo del rispetto dei parametri in materia di Cod, vale a dire Chemical oxygen demand (in italiano letteralmente "domanda chimica di ossigeno"). Questo valore rappresenta la quantità di ossigeno necessaria per la completa ossidazione per via chimica dei composti organici ed inorganici presenti in un campione di acqua. Ebbene, secondo una nota Arpal recapitata in Via Veneto a inizio mese, il 20 ottobre scorso al terminal Tarros di Viale San Bartolomeo c'è stato un superamento del valore limite di Cod nel prelievo effettuato allo scarico finale di una delle linee. In particolare, si è registrato un 278 milligrammi per litro che cozza con il tetto di 160 mg/l previsto dalle autorizzazioni.

Stante questa situazione, la Provincia ha deciso di diffidare il Terminal del Golfo affinché elimini le irregolarità che hanno determinato l’inosservanza delle prescrizioni dell’autorizzazione allo scarico, chiedendo altresì alla società di trasmettere entro le prossime due settimane una relazione tecnica che riporti le cause del valore anomalo registrato nel Cod, "specificando tutti gli accorgimenti tecnici ritenuti necessari per rientrare nel valore limite previsto".

L'ente provinciale sottolinea come, in caso di mancata ottemperanza a quanto richiesto, non resterebbe altro che seguire le indicazioni delle "Norme in materia ambientale", legge del 2006 che, all'articolo 130, prevede, dopo una diffida eventualmente inefficace, il ricorso a sospensione e, in ultima istanza, revoca dell'autorizzazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure