Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Luglio - ore 08.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Vaccini, copertura spezzina in crescita

Ma resta sotto il 95 per cento, per ciascuna delle undici patologie nel mirino del Decreto Lorenzin.

I numeri
Vaccini, copertura spezzina in crescita

La Spezia - Due anni fa entrata in vigore il Decreto Lorenzin, che obbliga le famiglie a vaccinare i figli tra gli zero e i sedici anni, prima di iscriversi a scuola, contro undici temibili malattie. La rivista Wired si è inoltrata tra i dati delle Asl italiane per capire se il decreto abbia dato risultati, e la risposta è stata generalmente positiva, visto che le coperture vaccinali sono aumentate. A livello nazionale, se per alcune delle patologie in oggetto negli ultimi due anni si è registrato il mantenimento di una copertura pari o superiore al livello di guardia del 95 per cento (difterite, pertosse, tetano), per le altre – otto in tutto – la copertura è aumentata anche di diversi punti percentuali, tuttavia a volte senza sfondare il tetto dei 95 punti percentuali. L'epatite B negli ultimi due anni ha riguadagnato quei pochi punti percentuali decisivi per agguantare la fatidica soglia di sicurezza, al pari di Hib, pertosse e poliomelite; il meningococco è passato dall'81 per cento del 2016 all'88 del 2018, il morbillo, la rosolia e la parotite – tenendo conto del medesimo intervallo – dall'87 al 94, lo pneumococco dall'88 al 92. Insomma, aumenti particolarmente sostanziosi per quelle patologie che scontavano una più gracile copertura. Certo, al netto del miglioramento, come è evidente, la soglia del 95 non è realtà diffusa.

Lo studio di Wired guarda anche al locale. Una prospettiva che permette di capire come ancora oggi, nonostante il colpo di reni della Lorenzin, i comuni della Asl 5 (tutti quelli dello Spezzino tranne Carro, Maissana e Varese Ligure) non raggiungano il 95 per cento di copertura per nessuna delle undici malattie considerate dal Decreto.

Comuni Asl5, copertura 2018

Difterite 94%

Epatite 94%

Hib 94%

Meningococco 90%

Morbillo 93%

Parotite 93%

Pertosse 94%

Pneumococco 92%

Poliomelite 94%

Rosolia 93%

Tetano 94%

Tutti i valori del capoluogo sono in miglioramento rispetto al 2016. In linea con quanto accaduto a livello nazionale, anche in seno all'Asl5 l'incremento più significativo degli ultimi due anni ha riguardato morbillo, parotite e rosolia, con copertura passata dall'86 al 93 per cento. Per quanto concerne la situazione di Carro, Maissana e Varese si può fare solo riferimento al dato complessivo dell'Asl4 chiavarese, quasi identico a quello dell'azienda sanitaria spezzina.

Comuni Asl4, copertura 2018

Difterite 94%

Epatite 94%

Hib 94%

Meningococco 91%

Morbillo 93%

Parotite 93%

Pertosse 94%

Pneumococco 92%

Poliomelite 94%

Rosolia 93%

Tetano 94%

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News