Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Marzo - ore 22.43

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Va a gara la gestione della Dialma, con un canone di 74mila euro all'anno

L'amministrazione comunale ha definito i criteri di gara per affidare l'utilizzo della struttura di Via Monteverdi, che rimarrà un centro culturale giovanile.

Concessione di 6 anni
Va a gara la gestione della Dialma, con un canone di 74mila euro all'anno

La Spezia - La gestione del centro giovanile Dialma Ruggiero è pronta per essere messa a bando da parte dell'amministrazione comunale.
Nei giorni scorsi infatti Massimo Curletto, dirigente del servizio Patrimonio, che ha ricevuto la titolarità della struttura dal servizio Cultura, ha infatti approvato tutti gli atti di gara relativi alla procedura a evidenza pubblica per l'assegnazione della concessione dell'immobile di Via Monteverdi.

Il canone annuo di concessione a base di gara sarà di 74mila euro, determinato sulla base del valore di mercato e potrà essere ridotto applicando le percentuali di abbattimento previste dal Regolamento Patrimonio.
La superficie utile totale complessiva della struttura è di 1.699 metri quadrati utili (1.971
metri quadrati lordi) suddivisi in superficie servizi all’utenza per 987,5 metri quadrati (auditorium, sale riunioni, sale consultazione, sale polivalenti, biblioteca e aule dedicate), superficie uffici e servizi per 699,5 metri quadrati (ingressi, corridoi, uffici, archivi, magazzini, ripostigli e servizi igienici) e superficie locali tecnici (12 metri quadrati).
La giunta, con la delibera approvata lo scorso marzo, ha dato atto che "le funzioni svolte nell’edificio sono risultate e continuano a risultare utili alla comunità, e pertanto si intendono proseguire, seppur attraverso una differente forma di gestione, consentendo la più ampia fruizione degli spazi e delle attrezzature del centro giovanile, in modo da garantire ogni forma di utile inclusione culturale cittadina".
L'ex scuola media Dialma Ruggiero dovrà essere pertanto destinato ad attività prevalentemente culturali, formative, di spettacolo e di intrattenimento rivolte in modo particolare al mondo dei giovani, nonché al mondo associazionistico e alla cittadinanza.
La concessione avrà durata di 6 anni con possibilità di rinnovo, per un periodo pari, al massimo, a quello originario.
Alla gara sono ammessi a partecipare enti e associazioni, riconosciuti e non, senza scopo di lucro e la valutazione delle domande sarà svolta da una apposita conferenza dei servizi intersettoriale, costituita da un rappresentante del settore competente per la gestione del patrimonio comunale e da quattro referenti dei settori interessati dagli ambiti di intervento (sport, welfare, ambiente, cultura).

I punteggi
Le associazioni che hanno fino a 50 iscritti otterranno un punto, quelle con un numero di iscritti compreso tra 51 e 100 ne riceveranno due e quelle con oltre 100 iscritti ne otterranno tre. Il possesso della personalità giuridica darà diritto a un ulteriore punto, mentre l'iscrizione in albi regionali o il possesso di riconoscimenti ai sensi della legislazione regionale ne porterà tre. L'attività svolta nell’ambito del territorio nazionale o extranazionale porterà un punto, quella in ambito regionale due e quella in ambito del territorio comunale tre.
In considerazione della dimensione dell’immobile verrà valutata positivamente la capacità organizzativa e di coordinamento con l’individuazione di un soggetto capofila mandatario anche mediante la costituzione di una associazione temporanea di scopo, e per questo potranno essere assegnati sino a cinque punti.
Altri cinque punti saranno in palio per la varietà tipologica dei servizi offerti e della potenziale utenza e modalità di coinvolgimento e di messa a disposizione dei locali a soggetti terzi. Verranno valutati, in questo ambito, sia il livello di tariffazione di messa a disposizione a terzi degli spazi in concessione, che dovranno essere esplicitati in sede di domanda, nonché le modalità, sia temporali che di spazi effettivi, di promozione all’utilizzo da parte di soggetti no-profit, con particolare riferimento ai settori socio sanitari, in forme preferibilmente gratuite o eventualmente con una tariffazione ad esclusiva copertura di costi di gestione da rendere trasparenti.
Sino a dieci punti, infine, per l'impegno formalizzato nella domanda di assegnazione a provvedere a cura e spese
dell’assegnatario ai lavori di ristrutturazione e manutenzione straordinaria degli immobili assegnati.
Il mancato impegno a realizzare i lavori di manutenzione straordinaria non costituirà elemento di esclusione del concorrente.

L’istanza di partecipazione dovrà essere presentata entro e non oltre le 12 del 14 marzo prossimo. Il recapito resta a esclusivo rischio del mittente: non farà fede il timbro postale, ma esclusivamente la data apposta dall’Archivio generale del Comune della Spezia (clicca qui per scaricare l'avviso pubblico).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News