Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 27 Giugno - ore 11.11

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Una pistola detenuta legalmente le ha portato via il marito, all'Allende si parla di "legittima difesa"

Una pistola detenuta legalmente le ha portato via il marito, all'Allende si parla di "legittima difesa"

La Spezia - L’Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa (OPAL) di Brescia e l’associazione “Ognivolta” onlus di Viareggio insieme a numerose associazioni spezzine promuovono sabato 8 giugno (ore 17.00-19.30) presso il Centro Allende (viale G. Mazzini, 2) alla Spezia il convegno “Legittima difesa e armi in Italia: per quale sicurezza?”.
Il convegno sarà introdotto e moderato da Filippo Paganini (Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Liguria) e vedrà gli interventi dell’avvocato Maurizio Sergi (Docente a contratto presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali della Facoltà di giurisprudenza delle Università di Genova e Pisa) che illustrerà le modifiche in materia di legittima difesa introdotte dalla legge n. 36 del 26 aprile 2019; di Giorgio Beretta (Analista dell’Osservatorio OPAL di Brescia) che tratterà il tema dell’insicurezza e della diffusione delle armi in Italia; di Gabriella Neri (Presidente dell’associazione “Ognivolta” onlus) che presenterà l’impegno a difesa delle vittime di reati con armi legalmente detenute e per migliorare le normative sul rilascio delle licenze per armi; e di Giorgio Pagano (Presidente dell’Associazione culturale Mediterraneo) che affronterà le questioni connesse all’espandersi della “percezione della paura” e alle risposte, anche di tipo culturale e politico, per fronteggiarla.

Un convegno di grande attualità sia in riferimento alle recenti modifiche della legge sulla “legittima difesa”, sia perché pone in evidenza un problema, quello della diffusione legale delle armi, nel contesto dell’insicurezza, reale e percepita, e delle sue implicazioni sulla sicurezza pubblica nel nostro Paese. Un problema che non andrebbe sottovalutato a fronte dell’accrescersi, anche nel nostro Paese, di sentimenti di odio e di rancore, di manifestazioni xenofobe e razziste e della tendenza a legittimare le pulsioni a “farsi giustizia da soli”. In questo contesto è di particolare rilevanza il racconto delle esperienze delle vittime delle armi legalmente detenute: un racconto sobrio e sofferto che non accetta di essere spettacolarizzato, ma che chiede rispetto e considerazione da parte di tutti a cominciare dalle istituzioni preposte alla nostra sicurezza. Gabriella Neri, presidente dell'associazione Ognivolta onlus, ha avuto il marito ucciso nel 2010 da un ex dipendente che deteneva armi nonostante fosse in cura per problemi psichici.

Il convegno è promosso, oltre che dall’Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa (OPAL) di Brescia e dall’associazione “Ognivolta” onlus di Viareggio, da: Accademia Apuana della Pace, ACLI La Spezia, Associazione L’Alveare, Associazione Culturale Mediterraneo, Associazione di solidarietà al popolo Saharawi, Gruppo “Amici di padre Damarco”, Gruppo di Azione Nonviolenta, Libertà e Giustizia La Spezia, Sinistra Italiana La Spezia, Spezia Bene Comune.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News