Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 09 Marzo - ore 10.34

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Un ristoratore: "Noi rischiamo e i politici si fanno belli"

Carlo Sanvenero, titolare dell'Antica Osteria dei Camalli, esprime la sua opinione sull'iniziativa che ha portato alcuni a tenere le serrande sollevate: "No a strumentalizzazioni, la politica si assuma le sue responsabilità".

#ioapro o #iononapro?
Cuoco

La Spezia - Le restrizioni per il contenimento del contagio e delle temutissima terza ondata colpiscono la vita sociale di tutti, mentre sotto il profilo lavorativo ci sono categorie che pagano più di altre divieti e nuove normative.
Tra queste c'è indubbiamente quella dei ristoratori, tra i primi a dover rinunciare all'apertura al pubblico a favore di asporto e consegne a domicilio, e tra gli ultimi che possono vedere uno spiraglio di luce in fondo al tunnel.

Negli ultimi giorni, così come era già accaduto nei mesi scorsi, qualcuno si è limitato a manifestare il proprio stato d'animo sui social o in piazza, altri hanno invece spinto la protesta un po' più in là, chi andando deliberatamente contro i divieti, chi trovando una frase interpretabile a proprio favore nelle pieghe dei decreti.

Ma c'è anche chi, tra i ristoratori stessi, condanna le modalità di protesta. Carlo Sanvenero, titolare di un ristorante in centro città, affida la sua opinione a CDS, parlando dell'iniziativa "Io apro", secondo cui bar e ristoranti dovrebbero aprire anche alla sera per sfidare le restrizioni.
"La mia opinione personale - dichiara Sanvenero - e quindi del mio ristorante 'Antica Osteria dei Camalli', è che le decisioni devono passare attraverso una mediazione politica.
La politica deve assumersi le responsabilità delle iniziative. Non è tramite queste iniziative da disperati esasperati che si risolvono i problemi! Non è un mistero che siamo tutti in difficoltà, sono stati fatti decine di servizi sull'argomento. Questo sarà solo l'ennesimo pretesto per strumentalizzare la situazione. Noi rischiamo e i politici si fanno belli.
No, i politici facciano il loro lavoro senza mandare avanti altri", conclude senza mezzi termini il ristoratore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News