Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Aprile - ore 12.45

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Uiltec, Balestrino e Papik: "Andiamo oltre la sigla e torniamo tra i lavoratori"

Uiltec, Balestrino e Papik: "Andiamo oltre la sigla e torniamo tra i lavoratori"

La Spezia - “A un anno dalla presentazione del testo distribuito gratuitamente “Rsu: oltre la sigla” torniamo a parlare di rappresentanza sindacale in un momento di evidente fatica, contrassegnato da una involuzione della qualità della vita in generale e in particolare nel mondo del lavoro”. E' quanto scrivono in una nota Salvatore Balestrino e Daldegan Papik in chiave di segretario generale Uiltec Liguria e responsabile regionale Uiltec sicurezza.
“Concretamente crediamo che soprattutto attraverso le Rsu si possano motivare i lavoratori alla partecipazione alla condivisione della vita aziendale - scrivono - . Solo attraverso capisaldi come il dialogo, il dibattito e le discussioni si possono riaffermare valori come il senso di appartenenza, la volontà di concordare, la spinta motivazionale. Le Rsu sono un tassello fondamentale di un mosaico che rappresenta tutti i lavoratori indipendentemente dall’appartenenza a qualsivoglia Organizzazione sindacale”.
“Oggi come categoria andiamo al rinnovo delle Rsu di primarie aziende che ci onoriamo di rappresentare - proseguono nella nota -. Le elezioni delle Rsu sono una importante lezione di democrazia che il mondo del lavoro può impartire con orgoglio alla classe politica ed alle istituzioni.
L’espressione della democrazia è garantita dal voto; mediante il suo esercizio i lavoratori hanno la possibilità di scegliere il loro modello di rappresentanza. Di rilevante attualità è tornata anche la tematica della sicurezza sul lavoro e non in senso positivo”.
“I numerosi infortuni, anche mortali, registrati dall’inizio dell’anno ci fanno capire che l’innovazione introdotta dal D.Lgs.81/2008 - sottilineano - ha probabilmente esaurito la sua spinta propulsiva. Proprio questa norma doveva essere lo strumento per promuovere una nuova cultura della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro ma si è trasformata in un rinnovato elenco di adempimenti spesso ridotto a mero iter burocratico”.

“Promuoverne la cultura significa ben altro - scrivono ancora -. Oramai quasi tutte le aziende formano ed informano i propri dipendenti ma l’approccio ad una materia tanto delicata ed importantetermina qui. Non vi è alcuna misurazione reale, durante la vita lavorativa, dei comportamenti di Sicurezza sul lavoro e dei progressi fatti. Ci si limita spesso e volentieri ad impartire nozioni, imporre divieti ed al massimo redigere qualche procedura operativa, ma fare cultura della sicurezza è tutta un’altra storia. Promuovere ed attuare una vera cultura della sicurezza presuppone il favorire un sistema complesso di saperi, opinioni, costumi e comportamenti che caratterizzano la salute delle persone coinvolte nei processi lavorativi”.

“Un approccio ancora così fortemente sanzionatorio e ben poco premiante - proseguono nella nota - non può certo favorire le condizioni ottimali per far maturare il seme della cultura della sicurezza. Per tornare al rinnovo delle Rsu, che con i Rls si dimostrano un vero baluardo a difesa dei diritti in materia di sicurezza, ricordiamo quelle dell’azienda San Lorenzo, importante asset nel campo della nautica da diporto. Oggi il vento soffia a favore... la nautica può veramente diventare il valore aggiunto per contrastare la mancanza di lavoro”.

“In quest’ottica sarebbe fondamentale un coordinamento delle Rsu di tutte le aziende nautiche che tenga alti i riflettori sul nostro territorio - concludono -. C’è necessità di persone che portino idee e promuovano confronti nei luoghi di lavoro. Persone che siano da stimolo per gli altri, che siano credibili ed affidabili. Bisogna tornare concretamente a parlare ai lavoratori ma soprattutto bisogna tornare a saper ascoltare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Stagione virtualmente finita in casa Spezia, tempo di bilanci. Chi merita la conferma nel settore tecnico secondo i lettori?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News