Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Aprile - ore 15.32

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Troppa plastica in mare. E troppe tasse sulla nautica

Parola di Giovanni Soldini, grande protagonista stamani al terminal crociere. "Rifiuti plastici in tutti i mari e gli oceani, dobbiamo cambiare le nostre abitudini".

ALLARME AMBIENTE
Troppa plastica in mare. E troppe tasse sulla nautica

La Spezia - Il navigatore solitario Giovanni Soldini, fresco inanellatore del recordosulla 'Rotta del tè', stamani è stato il grande protagonista della 'Giornata del mare e della cultura marina' promossa da Lega navale sezione della Spezia e Cna spezzina con il patrocinio del Comune. Un folto pubblico - rimpinguato anche dalle scuole, partendo dalle elementari e arrivando a Nautico e Scientifico - si è assiepato nella sala del terminal crocieristico.

"A livello mondiale c’è una produzione altissima di oggetti di plastica: e questi o i loro residui finiscono in mare - ha avvertito Soldini -. Nei mari e in tutti gli oceani ci sono enormi concentrazioni di materiale plastico. La situazione peggiore si trova nel Pacifico, ma lo stesso Mar Mediterraneo non è esente. La soluzione è solo una: bisogna necessariamente cambiare le nostre abitudini quotidiane, smetterla di bere l'acqua nelle bottiglie, di usare i sacchetti e confezioni di plastica. Anche sulla rotta del tè abbiamo avuto grossi impatti con le plastiche. Se facendo il giro del mondo in barca a vela si incontrano così tanti rifiuti plastici è chiaro che siamo di fronte ad un'emergenza. La coscienza deve scuotersi a livello generale perché negli ultimi trent'anni il mare si è progressivamente riempito plastica, la situazione è allarmante".

Il velista, nato a Milano ma da tempo residente nello Spezzino, ha toccato anche il tasto della nautica. "In questi anni la politica italiana non si è distinta con segnali favore dello sviluppo della nautica, ma al contrario sul settore pesa una grande tassazione - ha dichiarato -. Una scelta sbagliata perché in questo comparto lavorano tantissime famiglie italiane con artigiani di alto livello, tra i massimi esperti al mondo".

Il Prefetto della Spezia Lucio Antonio Garufi ha rimarcato "quanto la Giornata del mare sia importante per rilanciare le eccellenze del territorio".

Per il comune della Spezia ha partecipato la vicesindaco Genziana Giacomelli che ha esortato i ragazzi a "guardare al mare come una grande opportunità anche lavorativa e nel cercare una occupazione da fare con passione".

La presidente dell’autorità di sistema portuale Carla Roncallo ha definito "la Giornata del mare una buona occasione di confronto e valorizzazione della risorsa marina".

Il presidente della Lega navale spezzina Giorgio Balestrero ha evidenziato la presenza da 120 anni sul territorio della realtà che presiede e ha elencato gli sport, i risultati e i giovani atleti che crescono grazie all’impegno della Lega.

"Questa giornata è un passo importante verso il recupero della dimensione marina - ha spiegato l'ammiraglio Giorgio Lazio del Comando marittimo nord -. Un recupero del valore della cultura marittima utile per comprendere anche l'importanza dell'osservazione delle regole a tutela di questa risorsa".

Il direttore scolastico Roberto Peccenini ha illustrato il ruolo dell’istruzione "nella funzione fondamentale di avviare i ragazzi alla crescita, per questo motivo il mondo della scuola ha partecipato attivamente a questa iniziativa. Perché il futuro è come un mare in movimento e nella vita sarà necessario tuffarsi".

Protagonista della giornata il Comandante della Capitaneria di Porto Massimo Seno. "Il Codice della nautica - ha dichiarato - introduce con un articolo specifico la giornata della cultura marina e cultura significa memoria e tradizioni".

Federica Maggiani, presidente Cna La Spezia, ha sottolineato "l’importanza che hanno le imprese della nautica soprattutto a livello spezzino e le tante diverse lavorazioni che compongono il settore" e ha sottolineato come "Erika Mioni con Percorsi nel Blu e la Citizen Science ha reso evidente quanto il cittadino può contribuire al benessere dell’Ambiente".

Alla 'Giornata del mare' hanno aderito: Comando Marittimo Nord, Guardia Costiera -Capitaneria di Porto, Autorità di Sistema Portuale, Camera di Commercio, Provveditorato agli Studi, Assonautica. Alle attività hanno partecipato: Museo Navale, CSSN La Spezia, WWF sezione della Spezia, Lega Navale Sezione della Spezia, Vela Tradizionale ASD, “Percorsi nel Blu”, Distretto Ligure delle Tecnologie Marine (DLTM), Assonautica, CNA, Circolo Velico La Spezia, Canottieri Velocior 1883, Life on the Sea Onlus, Museo Navigante, Cantiere della memoria, ITN Nazario Sauro. Il Cantiere della Memoria ha incontrato gli studenti delle Grazie nella sala affrescata dell’ex Convento degli Olivetani proponendo una proiezione video sui maestri d’ascia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Stagione virtualmente finita in casa Spezia, tempo di bilanci. Chi merita la conferma nel settore tecnico secondo i lettori?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News