Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Agosto - ore 13.42

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Tra Caproni e i robot, al "Pacinotti" si pensa alla seconda prova

I maturandi del liceo scientifico hanno scelto le tracce in maniera piuttosto omogenea. Nell'atrio la troupe di Sky in attesa di Maggiore, il giovane centrocampista dello Spezia che ha rinunciato ai Mondiali U20 per svolgere al meglio l'esame.

Tra Caproni e i robot, al `Pacinotti` si pensa alla seconda prova

La Spezia - Caproni, chi era costui? E' questa la domanda che è rimbalzata nella mente di tantissimi degli studenti che oggi hanno affrontato la prima prova dell'esame di maturità, quella di italiano. Nel porticato del liceo scientifico "Antonio Pacinotti", nel corso dell'attesa dell'uscita dei primi maturandi, il quesito, però, era un altro: "E' già uscito Giulio Maggiore?". A porlo la troupe di Sky, presente in città per raccogliere la testimonianza del giovane centrocampista dello Spezia, che ha fatto scalpore con la sua decisione di non partecipare ai Mondiali Under 20 in Corea del Sud per prepararsi ad affrontare gli esami.

Ritornando a Caprioni, la cui biografia è divenuta per qualche ora più dogmatica di quella di Carneade di Cirene, annotiamo che il poeta livornese visse anche in riva al golfo, per un breve periodo, nel 1922. Un soggiorno che evidentemente è rimasto sconosciuto ai più tra i 1.800 studenti delle classi quinte spezzine.
Dopo l'apertura delle buste, i pacinottiani hanno ricevuto dalle commissioni l'ok ad iniziare a vergare il proprio tema alle 9.
Quattro ore dopo, tra le prime (se non la prima in assoluto) a varcare la soglia della scuola di Via XV giugno, è stata Sara Vaselli, della 5^ E.
"Ho scelto il saggio breve di argomento artistico letterario, perché mi piaceva di più mi dava la possibilità di scrivere più cose. L'analisi del testo era di un autore quasi sconosciuto, che era uscito anche nella simulazione. Credo siano state proposte belle tracce, non difficili: sono serena. I problemi iniziano da domani". La prova di matematica, infatti, è uno spauracchio un po' per tutti gli studenti del Pacinotti, anche se nel loro futuro c'è l'iscrizione a facoltà di ingegneria, come per Sara, che frequenterà il Politecnico di Milano per laurearsi in Ingegneria dei materiali.
Sceglierà invece Ingegneria meccanica, al Polo universitario "Marconi" della Spezia, Francesco Romeni, della 5^ D.
"Nonostante abbia finito, ora mi sento un po' agitato. Ho scelto la traccia di argomento socio-ecomico, mi sembrava quella più semplice. Spero di averla fatta bene. Per domani sono abbastanza tranquillo: la matematica mi piace".
Meno sereno in vista di domani è Matteo Miotti, della 5^ C, che da settembre frequenterà la facoltà di Economia a Pisa e oggi ha scelto il saggio storico sui decenni del boom. "Mi sentivo preparato in materia, anche grazia a quello che abbiamo fatto durante l'anno".

In attesa dell'uscita di Maggiore, qualche informazione sul baby-calciatore l'ha rilasciata Marco Cammalleri, compagno di classe delle 5^ D.
"E' un ragazzo disponibile, che continua a frequentare i suoi amici, anche se ha già raggiunto livelli elevati nello sport. Non so se al suo posto avrei fatto la scelta di non andare ai Mondiali. Ma se dovesse avere un infortunio e finire la carriera in anticipo, senza la maturità si troverebbe in una situazione difficile. Quindi ha fatto bene".
Marco ha scelto il saggio breve di argomento socio-economico. "Pensavo di puntare su quello storico. Ma quella traccia sulle nuove tecnologie e il lavoro mi ha colpito appena l'ho vista. Non ho quasi guardato le altre. Per domani sono più tranquillo che per oggi". Finita l'estate per lui ci sarà un anno di ferma volontaria nell'esercito, "poi vedrò se andare all'accademia a Modena o all'università", spiega.

Poco più in là un gruppetto di ragazzi della 5^ B sta riprendendo ossigeno dopo la fatica della prima prova.
Chiara Chilosi ha scelto l'analisi del testo di Caproni: "Non lo conoscevo, ma mi è sembrata semplice. L'anno prossimo? Andrò a Ingegneria biomedica, al Politecnico di Milano".
I compagni di classe Emanuele Pucci e Andrea Terrinoni hanno svolto il saggio breve sulla natura di ambito artistico-letterario. "Domani andrà bene - dice Emanuele - abbiamo studiato per tutto l'anno. Dopo l'estate farò un test per frequentare Fisioterapia a Genova, altrimenti andrò a fare Ingegneria civile.
Andrea, invece, sceglierà una facoltà tra Ingegneria navale a Genova o Ingegneria meccanica, iniziando al Polo spezzino per poi proseguire a Milano.

Dita incrociate e idee chiare per molti dei pacinottiani spezzini, dunque, che domani affronteranno il secondo scoglio del loro esame di maturità, la prova che ricorderanno per tutta la vita. Ma che sarà solamente la prima di una lunga serie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure