Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 02 Dicembre - ore 06.56

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Timori di un nuovo lockdown, ma c'è chi ancora non ha capito

Medici di famiglia e farmacisti hanno visioni differenti. La segretaria Maria Pia Ferrara: "Più sensibilità al rischio nel lockdown di marzo". La presidente dell'Unione ligure dei titolari di farmacia Borachia: "Forte preoccupazione tra gli anziani".

tornerà?

La Spezia - Centro storico vuoto al calar del sole. Chirurgiche e mascherine FFp2 sempre richieste. Poi gel lavamani sempre a portata e un mantra che si ripete a oltranza: tornerà il lockdown? La situazione dei contagi in Italia e nel mondo fa impensierire anche gli spezzini che tra la preoccupazione e la normalità cercano risposte dalle figure di riferimento come medici di famiglia e farmacisti.
Non tutti però sembra che abbiano le idee chiare sulla portata dell'attuale situazione sanitaria. Le conferme arrivano proprio dai professionisti: "Molti pazienti non hanno la percezione della necessità di evitare i contatti sociali, di mantenere il distanziamento e di utilizzare la mascherina - spiega Maria Pia Ferrara, medico e segretaria del sindacato dei medici di base -. Dal canto nostro rinnoviamo costantemente di rispettare queste regole fondamentali. In questo momento sembra perfino che sia stato percepito meno rispetto al lockdown. Una situazione del genere porta ad esporsi".
Spostandosi nelle farmacie arrivano altri punti di vista. Per ogni età la preoccupazione è differente. Il ritorno insistente del termine lockdown ha comunque i suoi effetti: "Avvertiamo una certa preoccupazione - spiega la dottoressa Elisabetta Borachia dell'Unione ligure titolari di farmacia - sono molte le sfacettature. Molti hanno paura per il risvolto occupazionale ed economico. Le persone anziane mostrano forte preoccupazione interrogandosi sulla gravità della situazione. Il vero problema sono gli incoscienti".

Alcune regioni italiane hanno già cominciato ad attuare le prime strette e il dibattito a livello nazionale è tutt'altro che chiuso. Il premier Giuseppe Conte ha dichiarato: "C'è crescente preoccupazione per l'aumento dei contagi in Europa e in Italia". Come riporta Ansa in collegamento con il Festival del Lavoro ribadisce la linea ancora una volta prudenziale sulle misure da adottare: "Dobbiamo scongiurare un secondo lockdown generalizzato, per questo rimaniamo vigili e pronti a intervenire dove necessario".

"Siamo ancora dentro la pandemia - ha detto - dobbiamo tenere ancora l'attenzione altissima: forti dell'esperienza vissuta della scorsa primavera dobbiamo contenere il contagio puntando a evitare l'arresto dell'attività produttiva e lavorativa, la chiusura degli uffici pubblici, come la chiusura delle scuole".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News