Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 08 Marzo - ore 22.14

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sorrentino: "Puc? Ricevute 300 osservazioni. Ci stiamo lavorando"

L'assessore all'Urbanistica è anche alle prese con numerosi progetti e con il tema del waterfront e della portualità: "Stiamo valutando proposte di compagnie di crociera e non solo, poi insieme all'Adsp faremo progetti da sottoporre agli spezzini".

Anna Maria Sorrentino

La Spezia - Il quinto piano di Palazzo Civico non è un luogo di passaggio, ma una destinazione ben precisa. Difficile intuire quello che accade in quei corridoi senza affrontare quelle rampe di scale e affacciarsi negli uffici. Uno di questi, da qualche mese è domicilio lavorativo dell'assessore Anna Maria Sorrentino, titolare delle deleghe alla Pianificazione territoriale e all'urbanistica, al Demanio, alla Portualità e all'Edilizia territoriale, ed ex direttore provinciale dell’Agenzia del territorio della Spezia.
Un periodo nel corso del quale è intervenuta pubblicamente poche volte, e ancora meno sono state le dichiarazioni rese alla stampa. Nel frattempo, però, sulla sua scrivania è cresciuto faldone con i progetti elaborati dagli uffici che sono stati presentati ormai un mese fa per ottenere finanziamenti comunitari tramite la Regione.

Tra questi la proposta di uno studio idrogeologico e idraulico per la definizione delle fasce di esondazione dei principali torrenti, analisi idraulica dello stato attuale e interventi di messa in sicurezza, per il quale sarebbero necessari 120mila euro da cofinanziare (come sempre, quando si parla di risorse Ue). C'è poi il progetto che riguarda il Lagora, che punta sulla riqualificazione in ambito fluviale nel tratto compreso tra Viale Fieschi e il Ponte Principale e la realizzazione di un sistema di pulizia programmata, in accordo con la Marina militare. Dall'altra parte del muro dell'arsenale sono il Museo Navale e una vasta area in mano alla Marina ad essere protagonisti di un'altra proposta progettuale per l'ampliamento delle strutture museali e delle aree a supporto (ad esempio per la realizzazione del parcheggio a servizio del museo, ma anche del centro cittadino).
Tra le richieste di finanziamento c'è spazio anche per il progetto di valorizzazione delle fortificazioni che sorgono sulle alture cittadine e quello per la realizzazione di un servizio di trasporto marittimo con gli altri Comuni del Golfo.
Progetti nuovi e altri già previsti, che potrebbero decollare grazie alla linfa dei finanziamenti europei. Sarà però necessario attendere qualche mese, prima che di avere qualche risposta.

Il tempo, variabile spesso immodificabile dell'attività amministrativa, quello stesso che bisognerà aspettare per capire le sorti del Puc adottato nell’aprile scorso e per veder muovere i primi passi al nuovo approccio dell'amministrazione Peracchini nei confronti del waterfront, fermo ormai da dieci anni.
“Abbiamo ricevuto circa 300 osservazioni di carattere generale da parte di privati, associazioni, società, enti, come l'Autorità di sistema portuale e Filse. Ci stiamo lavorando. Non posso sbilanciarmi ulteriormente”, spiega Sorrentino, quando le chiediamo se entro il termine ultimo della metà di novembre il Puc sarà nuovamente sulle scrivanie della Regione per proseguire l'iter di approvazione, oppure se, come temono in molti, si andrà verso una decadenza del documento per intervenute problematiche.
Poi lo sguardo si sposta verso il mare. “Abbiamo iniziato tessere i rapporti con l'Autorità di sistema portuale – spiega l'assessore, che nel porto avrà uno dei suoi interlocutori principali nel corso del mandato – e prevediamo a breve di avere un incontro approfondito sulla questione. Poi elaboreremo alcune proposte progettuali, che saranno sottoposte al parere dei cittadini, secondo un percorso partecipativo, come annunciato dal sindaco”.
Primo cittadino che ha anche spesso parlato di turismi, senza mai esprimersi in maniera netta su quello che riguarda le crociere, un settore ormai consolidato. “Crediamo nel mercato crocieristico, come in tutto lo sviluppo turistico. Al momento stiamo valutando le proposte pervenute dalle compagnie da crociera e non solo, ma è certo che siamo favorevoli allo sviluppo turistico, economico e lavorativo della città”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News