Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Gennaio - ore 22.09

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sopralluogo a Fossitermi, i residenti: "Il quartiere dev'essere più pulito"

Ieri pomeriggio incontro con l'assessore Casati: sul tavolo i diversi problemi che vanno dalla carenza dei parcheggi alle isole zonali fino all'invasività del trasporto pubblico.

confronto con gli abitanti
Sopralluogo a Fossitermi, i residenti: "Il quartiere dev'essere più pulito"

La Spezia - Fossitermi chiede considerazione. Non è la prima volta che il comitato che unisce residenti del quartiere chiede ed ottiene un colloquio con un amministratore comunale per sottolineare le problematiche irrisolte del territorio. E ieri è toccato all’assessore Casati che, guidato da una delegazione, ha visitato il quartiere partendo dal centralissimo Largo Vivaldi: "Abbiamo fatto notare l'erba cresciuta lungo aiule e marciapiedi - spiegano i cittadini, rappresentati dall'attivissima Marisa Granello - oltre alla necessità di avere più bidoncini lungo le vie. L'assessore ci ha detto che ne sono stati ordinati trecento con apertura ridotta (per evitare che vengano utilizzati per l'abbandono di riufiuti domestici) e dovrebbero arrivare a breve". Esiste poi un problema di parcheggi anche in seguito al posizionamento delle isole zonali: "Ciascuna di esse occupa all'incirca tre parcheggi, a conti fatti ci saranno 40 stalli in meno. Senza dimenticare i lavori relativi alla posa della fibra ottica in cui ciascun cantiere temporaneo porta via circa una decina di posti auto. Un'eventuale soluzione con parcheggi a striscia gialla non risolverebbe il problema perche' di notte, di solito, parcheggiano i residenti. Sotto questo profilo dovremo parlare con l'assessore Piaggi a proposito delle proposte fatto lo scorso anno e delle quali non abbiamo piu' avuto riscontro. Per quanto riguarda le multe elevate nei giorni scorsi, abbiamo spiegato quanto sia difficile e pesante per noi cittadini la carenza di parcheggi, tra l’altro, diminuiti negli ultimi due mesi. Da aggiungere che in questo periodo di pandemia di Covid, molte persone sono costrette a rimanere a casa. Abbiamo chiesto una soluzione i bidoni intelligenti in Largo Vivaldi (vicino alla fermata del bus) potrebbero essere accorpati in uno spazio cubico, così da poter riacquistare due parcheggi i bidoni intelligenti in via Monteverdi spesso erano non usufruibili perchè difficili da svuotare: la causa sono i due posti auto lasciati posizionati davanti agli stessi e che a giorni verranno rimossi".

Da Largo Vivaldi a Via Donizetti e Via Rossini, altre strade simbolo del quartiere: "La maggior parte dei tombini sono pieni di foglie o di terra. Ci e' stato risposto che la pulizia dei tombini pieni di terra compete all'assessorato di Piaggi, mentre se sporchi di foglie all'assessorato di Casati. A prescindere dal fatto che non dovrebbero essere sporchi, pensiamo non competa agli abitanti guardare il tipo di sporco. Le foglie sicuramente sono un problema stagionale ma sembra che la pulizia in quella zona sia assente da tempo". E ancora: "L'isola zonale di via Bentivoglio potrebbe essere disposta diversamente: verrà ripulita la zona verde vicino alla rete, accorpati i bidoni in uno spazio cubico e si potrà così recuperare qualche parcheggio per i residente in via Fontana: il conferimento va fatto nell'isola zonale le due più vicine sono in via Bentivoglio e in via di Birano. Dall'incrocio fra via dei Colli e via Fontana ad una delle due isole (sono all'incirca alla stessa lontananza) ci sono 230 metri, distanza consentita dal regolamento comunale che prevede non superi i 700 metri. Effettivamente la via è lunga e riporre la spazzatura nei bidoni, in particolare per le persone con eventuali problemi di deambulazione, potrebbe rappresentare un problema. Questi cittadini possono fare richiesta di aiuto attraverso il Comune". Ancora di parcheggi si parla: "Due sono occupati dai mezzi utilizzati dalla ditta che stava lavorando mentre il cantiere terminato è ancora delimitato da transenne e, quindi, impraticabile come parcheggio: abbiamo chiesto maggiori controlli per evitare che le zone rimangano inutilmente transennate". Proseguendo per via Puccini, i residenti fanno notare che la "pulizia è assente" da diversi mesi sia nei marciapiedi che nelle strade e nelle
scalinate e la presenza di erba lungo gli stessi. "L’assessore ha detto che provvederà a far ripulire con il mezzo idropulitore. Da tener presente che però nella zona saranno messi, per quella data, i divieti di parcheggio. Abbiamo fatto
notare che sono molte le città in cui vengono pulite le strade anche con l’ausilio di un soffione. Unico problema, non di poca importanza, sembrerebbe il notevole aumento dei costi. Le caditoie sono sporche e addirittura a tratti interrotte perchè asfaltate".

Parcheggi, pulizia generale ma anche viabilità e in particolare il transito dei bus: "Sono molto grandi e, spesso, salendo, dopo la fermata di via Monteverdi, hanno pochissime persone a bordo: si teme che il peso considerevole degli stessi possa essere dannoso per la compattezza della strada all’altezza dei civici dal 26 al 38 di via Puccini (lo stesso tratto, anni fa, aveva avuto alcuni problemi) e in caso di incrocio fra due bus, gli stessi hanno molta difficoltà a proseguire. Abbiamo chiesto mezzi di dimensioni minori. Mentre per poter realizzare nuovi parcheggi, abbiamo chiesto di eleminare il marciapiede lato monte lungo via Puccini ma non è possibile perché la carreggiata diventerebbe troppo stretta e non avrebbe, realizzando nuove opere urbanistiche, le caratteristiche idonee". Il report finisce con scalinata Toscanini: "Esiste molto spazio dietro ai bidoni dell'isola zonale. Abbiamo quindi proposto l’accorpamento degli stessi in uno spazio cubico, dopo aver ripulito la zona e levato la campana del vetro. In questo modo si potrebbe recuperare qualche parcheggio". I residenti hanno infine proposto di far utilizzare la "Spezia Eco Card" solo per i rifiuti
indifferenziati ma non e' possibile perche' risulta un mezzo per controllare chi eventualmente fa il "furbetto". Prossimamente verranno posizionate le telecamere per controllare il corretto conferimento dei rifiuti: " Abbiamo richiesto all’assessore una pulizia piu’ puntuale non essendo noi del quartiere di Fossitermi, "abitanti di serie B". Richiesto, inoltre, quantro prevede l’appalto per la pulizia in termini di frequenza e di tempo. La richiesta verrà
sollecitata nel caso in cui la risposta sarà evasiva",

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News