Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Settembre - ore 15.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sismica, cambiano le tariffe dei servizi provinciali

l'aggiornamento
Sismica, cambiano le tariffe dei servizi provinciali

La Spezia - Cambiano le tariffe del servizio sismica di competenza della Provincia della Spezia. Il procedimento, come indicato dal Presidente Pierluigi Peraccini, è stato attuato dopo che l’Ente ha ridotto le spese generali: “Questo ha permesso – si legge in una nota - una funzionale riduzione delle tariffe relative alla presentazione dei progetti di costruzioni in zona sismica, introducendo anche un tetto alla spesa massima, pari ad 5.000 euro, per singola tariffa di ogni tipologia. Nello specifico la principale modifica riguarda la riduzione al 40% dell’attuale tariffa per edifici di tipo produttivo e per quelli che hanno caratteristiche di funzione su grandi volumi, ovvero una riduzione in relazione alla volumetria degli elementi strutturali, questi in modo che gli oneri siano calcolati in base ai reali volumi reali impegnati in uno stabile. Oltre a questo vi è una riduzione al 40% dell’attuale tariffa per interventi di demolizione e ricostruzione di edifici (Tipologie A), in modo da garantire l’opportunità di privilegiare il rinnovo strutturale degli stessi, e la riduzione al 40% dell’attuale tariffa per adeguamento e miglioramento di edifici costruiti prima del 01 settembre 1967, sostenendo così le opere destinate alla conservazione ed al recupero del patrimonio immobiliare esistente La variazione, attuata con Decreto del Presidente della Provincia, ha valore dallo scorso primo settembre”.
“I risultati che abbiamo ottenuto in questo primo anno di mandato - spiega il Presidente Pierluigi Peracchini - con il bilancio, già approvato in sede di Consiglio Provinciale, chiuso in positivo e con le politiche di razionalizzazione degli interventi, garantiscono che si possano attuare nuove azioni per ridurre la pressione fiscale verso cittadini ed imprese. Oggi più che mai serve trovare strumenti concreti per aiutare chi investe o chi ristruttura la propria casa. La scelta di emettere un decreto è così motivata dalla volontà di attivare questo necessario aggiornamento nei tempi più brevi, affinché possano essere subito sfruttate tutte le opportunità che abbiamo individuato e che abbiamo previsto”.
E' stato stabilito che gli uffici della Provincia, accetteranno la presentazione di collaudi, con un unico elaborato da inoltrare in modo da snellire l’iter burocratico, esclusivamente tramite l’invio di un’email certificata.
“L’obiettivo di questo intervento _ ha spiegato la Consigliera Patrizia Saccone che ha raccolto le segnalazioni dei cittadini e proposto la modifica tariffaria è quello di garantire un oggettivo equo risparmi alle realtà produttive e commerciali del territorio, lasciando inoltre queste risorse a disposizione degli interventi che ogni stessa realtà potrà attivare, un aiuto in un momento in cui molti imprenditori hanno bisogno di sostegno di poter investire per uscire da una crisi che ci coinvolge tutti. Fissare un tetto massimo a tutti gli oneri previsti, di ogni classificazione, è poi una giusta risoluzione che interessa ogni cittadino. Uno dei nostri compiti è quello di garantire opportunità al territorio e lo si può fare concretamente anche in questo modo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News