Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 03 Luglio - ore 23.47

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sfida ambientale e incontro tra generazioni con 'AppOrtata di tutti'

Comune della Spezia capofila di un progetto che coinvolge Isforcoop, Scarti, Mondo nuovo, Pastorale giovanile, Oratorio don Bosco e Dialma.

Sostegno regionale
Sfida ambientale e incontro tra generazioni con 'AppOrtata di tutti'

La Spezia - Promuovere forme di 'protagonismo' giovanile, l'acquisizione e lo sviluppo di competenze, il coinvolgimento in materia di partecipazione e impegno civico, l'interlocuzione tra ragazzi, anziani e istituzioni. Questi gli obbiettivi che si pone il progetto AppOrtata di tutti, con cui il Comune della Spezia ha partecipato con successo – la Regione ha approvato un finanziamento di 30mila euro all'avviso pubblico regionale 'Partecipo, imparo, mi diverto – Giovani Liguria'. Capofila dell'iniziativa è l'ente comunale, affiancato da Isforcoop, che si occuperò di formazione ed educazione civico-ambientale; dall'associazione Gli Scarti, che allestirà un laboratorio teatrale di sapore ambientalista; dall’Associazione Mondo Nuovo, che seguirà parte del tutoraggio educativo e della gestione voucher e fornirà informazioni sul Servizio civile; dalla Pastorale giovanile, che darà anch'essa lumi sul Servizio civile e seguirà i percorsi successivi, inviando i giovani per la formazione; dall’Oratorio Don Bosco, che gestirà degli spazi per gli studenti e il doposcuola; infine dal Dialma Ruggiero, che metterà a disposizione dei giovani spazi quali la reception e l’auditorium.

Destinatari diretti del progetto sono 40 giovani dai 14 ai 29 anni, ma AppOrtata di tutti si propone di raggiungere indirettamente anche oltre cento tra altri giovani e anziani e in generale la collettività. Questo in virtù del coinvolgimento di altri partner quali gli Istituti superiori Cardarelli, Fossati – Da Passano e Capellini – Sauro, che invieranno i ragazzi per dargli la possibilità di partecipare ad una o più delle attività previste; gli studenti del Polo Universitario Marconi che daranno la propria disponibilità quali tutor per i ragazzi, che frequentano le attività dell’oratorio e parteciperanno ai vari laboratori formativi; e ancora i centri anziani, che accoglieranno i giovani per la presentazione dell’applicazione ai nonnini e per avvicinare questi al mondo social. “In questi ultimi anni, con il rapido mutare della composizione etnica e sociale, sono emersi nuovi bisogni, nuove forme di povertà economiche, sociali, sanitarie, abitative, che generano gioco orza nuove forme di povertà educativa e culturale. Affrontare questa sfida richiede nuovi punti di vista, nuovi approcci, nuove alleanze, nuove e più efficaci combinazioni delle forze in campo”, spiegano i vari partner per illustrare il contesto in cui AppOrtata di tutti.

Il progetto parla di “soluzioni innovative e sostenibili alle seguenti criticità: la mancanza di un canale informativo condiviso dalla comunità, che si traduce in una scarsa conoscenza dell’offerta di servizi sul territorio; l’inadeguatezza dell’estensione oraria dei servizi rivolti ai giovani; la necessità di creare laboratori tematici al fine di poter affrontare le nuove sfide sociali ed economiche, non ultima quella dei cambiamenti climatici; la necessità di formazione e possibilità di un bilancio di competenze ed esperienze per i giovani del territorio; la necessità di occasioni di crescita personale e di scambi intergenerazionali tra giovani e anziani sul territorio.

Tra i frutti che il progetto di propone di portare a maturazione, la realizzazione di una App. “Un luogo virtuale – spiegano i partner - accessibile a tutta la galassia che, a vario titolo, opera nel mondo culturale locale, aumentandone il potenziale in maniera significativa. Si pensi, infatti, che la possibilità di inserire contenuti costituisce di fatto una 'vetrina' per chiunque abbia qualcosa da proporre e condividere. Pensiamo ad esempio a materiale sugli eventi cittadini, performance, esibizioni di band locali e non, di centri di aggregazione”. Palazzo civico, come da recente determina, è pronto a sostenere economicamente l'impegno dei soggetti coinvolti, prevedendo complessivamente 29.970 euro di contributi fra i vari partner.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News