Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Marzo - ore 22.43

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Senza la norma di riferimento resta la vendita di animali in fiera

L'assessore Brogi spiega: "Con la decadenza della Bolkestein non è stato possibile intervenire sul bando e le concessioni".

"aumenteranno i controlli"
Senza la norma di riferimento resta la vendita di animali in fiera

La Spezia - Salvo imprevisti il 2020 sarà l'anno ufficiale della Fiera di San Giuseppe senza animali vivi. Per una serie di motivi burocratici, tra Blokestein decaduta e vuoti normativi, per l'edizione ormai alla porte saranno ancora presenti i banchi che commerciano animali.
Per capire meglio tutto parte dal regolamento comunale e dall'articolo 7 comma 25 che cita: "Sono vietate, su tutto il territorio comunale, le attività commerciali ambulanti ed occasionali, inerenti l'esposizione e/o la vendita diretta o indiretta oltreché l'offerta di animali, sia cuccioli che adulti, in premio o vincita di giochi, fatto salvo le iniziative a scopo di sensibilizzazione, informazione e di adozione a cura delle Associazioni animaliste e ambientaliste (regolarmente iscritte al registro del volontariato o degli enti giuridici), che per loro natura sono rispettose dei diritti degli animali e pertanto attente al loro massimo benessere, e dei soggetti dotati di personalità giuridica(es Cinofili). Nelle more della nuova regolamentazione dei mercati e delle fiere e fino alla messa a bando dei relativi posteggi, restano valide le autorizzazioni per la vendita di animali con concessione di posteggio. Il Comune si impegna a promuovere gemellaggi, sinergie, iniziative congiunte di sensibilizzazione con quei comuni che abbiano adottato analogo divieto, in modo da sostenerne la massima diffusione al resto del territorio nazionale".

A illustrare, dunque, quanto accadrà quest'anno e l'anno prossimo è l'assessore Lorenzo Brogi al Commercio e Attività produttive: "Il divieto dei banchi che vedono animali vivi scatterà dall'anno prossimo perché non è stato possibile fare il nuovo bando dei mercati in quanto eravamo in attesa di capire se la legge Bolkestein sarebbe stata prorogata, cassata oppure se fossero dovuti arrivare ulteriori interventi. Quando è decaduta ha fatto mancare i presupposti per costituire un nuovo bando. Ora siamo in attesa delle direttive ministeriali, contenute nell'accordo Stato regioni, che detteranno le nuove linee guida per l'emissione dei bandi delle concessioni su aree pubbliche. Arrivati a questo punto, metteremo a disposizione un nuovo bando per l'assegnazione degli stalli, presumibilmente nel 2020, e prevederemo l'eliminazione di questi bandi come prevede il regolamento ma anche per una questione etica e morale".

"Nei giorni della fiera - ha aggiunto l'assessore Brogi - vigilremo costantemente in ausilio con le forze dell'ordine. I controlli verranno incrementati per verificare che gli animali siano curati e in salute. Con il nuovo bando ci sarà l'eliminazione dei banchi che vendono animali vivi. Purtroppo per tecnicismi normativi è mancata la norma di riferimento che ci avrebbe permesso di intervenire anche quest'anno".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News