Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Aprile - ore 23.46

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Scuole superiori ferite dal maltempo, subito 220mila euro di interventi

Le precipitazioni del 4 aprile hanno lasciato il segno, il presidente della Provincia Giorgio Cozzani illustra il piano d'azione.

"Non più eventi straordinari"
Scuole superiori ferite dal maltempo, subito 220mila euro di interventi

La Spezia - Le ferite patite dalle scuole superiori spezzine in occasione dell'ondata di maltempo dello scorso 4 aprile hanno trovato spazio oggi pomeriggio in consiglio provinciale. A stimolare il dibattito un'interrogazione presentata dall'esponente della minoranza di centrosinistra Andrea Licari, che ha chiesto al governo provinciale quali interventi siano stati pensati per far fronte ad allagamenti e disagi vari. Al dibattito hanno assistito quattro rappresentanti degli studenti: Matteo D'Imporzano e Veliko Aia (Geometri), Viola Tognoni (Classico), Michelangelo Cavallini (Artistico), referenti di Rete Lst/Uds. “Capisco i disagi, ma quella del 4 aprile è stata una situazione meteo straordinaria che ha causato problemi generalizzati, non solo alle scuole superiori – ha esordito il presidente Giorgio Cozzani -. Questo ente per ragioni finanziare è rimasto 'fermo' a lungo, poi, nell'ultimo anno e mezzo, siamo riusciti a ricominciare a intervenire, andando a risolvere i problemi più imminenti delle scuole superiori. Il tutto compatibilmente con la situazione di un ente in predissesto come il nostro”. Cozzani, di concerto con l'ingegner Gianni Benvenuto del Settore tecnico, ha quindi presentato la relazione sui danni rilevati nelle superiori in seguito alle precipitazioni del 4 aprile. Con tanto di spese necessarie: ci sono ben 220mila euro (“una somma considerevole per la Provincia”, ha rimarcato Benvenuto) di interventi in somma urgenza, che verranno cioè eseguiti in questi giorni poiché non procrastinabili. E considerando le altre operazioni da mettere a referto, per quanto non nell'immediato, si superano i 700mila euro.

Questo il quadro della somma urgenza (inerente in massima parte le infiltrazioni) plesso per plesso: Montepertico 40mila euro; Fossati Da Passano 80mila; Mazzini 40mila; Capellini Sauro 50mila; Cardarelli 6mila; Pacinotti e Casini mille a testa. Uscendo dalla somma urgenza, completano il quadro altri 300mila euro sul Fossati Da Passano, ulteriori 10mila sul Cardarelli, 180mila per il Parentucelli Arzelà, 50mila per il Conservatorio, 5mila per l'Einaudi Chiodo, altri 10mile per il Casini. 'Salvo' il Liceo Costa.

“Bene questi interventi, ma dobbiamo capire che eventi come quello del 4 aprile non sono più straordinari, il clima è impazzito. Dobbiamo essere più attenti e far sì che la scuola sia luogo sicuro e accogliente”, ha affermato Licari, sottolineando come un rappresentante studentesco avesse denunciato una situazione di precarietà in una lettera antecedente il 4 aprile protocollata ma mai giunta al consiglio. Lettera che invece Francesco Ponzanelli ha assicurato d'aver visionato assieme al gruppo di La Spezia popolare: “Abbiamo subito preso contatti con lo studente del Cardarelli. E in generale siamo a disposizione come sopralluoghi e commissione edilizia a impegnarci senza riserve per la sicurezza scolastica”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News