Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Settembre - ore 21.47

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Salva la scuola di Pitelli, anno di transizione prima di salutare lo zaino

Pluriclasse con sei bambini di quinta e uno di quarta: "Abbiamo fatto leva sulla sicurezza, visti gli ampi spazi a disposizione".

Alunni nei paesi
Salva la scuola di Pitelli, anno di transizione prima di salutare lo zaino

La Spezia - La petizione lanciata su Change.org è stata debitamente e ben volentieri aggiornata. Eh già, perché l'obbiettivo è stato raggiunto: la scuola elementare di Pitelli si appresta a iniziare l'anno scolastico con una pluriclasse formata da sei bambini di quinta e uno di quarta. “Dopo lungo penare, avvisi positivi e previsioni negative, fiumi di parole e tanti botta e risposta, anche via mail, quando tutto sembrava andare come era atteso che andasse, ossia che la Scuola di Pitelli non avrebbe riaperto, abbiamo avuto la bella notizia, dal Preside Tiziano Lucchin, che la scuola sarà aperta per l'anno scolastico 2020/2021”, scrive Giovanna Antonelli, rappresentante di classe lo scorso anno e mamma di uno dei bimbi che si appresta a iniziare la quinta. “Ci sarà un nastro rosso all'apertura della scuola, a simboleggiare la vittoria, la passione, il lavoro, la gioia dei bambini, degli insegnanti, delle famiglie, del paese di Pitelli”, continua Antonelli, che non dimentica una cospicua serie di ringraziamenti: dai consiglieri comunali Centi, Lombardi e Melley al sindaco Peracchini, l'assessore Giorgi e il funzionario Curletto, dal dottor Peccennini dell'Ufficio scolastico regionale al dirigente scolastico dell'Isa 7 Lucchin.

“Ce l'abbiamo fatta – spiega Antonelli a CdS -, riusciremo a tenere la scuola aperta in questo fondamentale anno di transizione verso il progetto Pitelli senza zaino, approvato lo scorso giugno dal Collegio docenti convocato in via straordinaria dal preside Lucchin”. Un progetto destinato a entrare in vigore dall'anno scolastico 2021/22, e in quest'ottica ad essere 'pubblicizzato', con gennaio 2021 come traguardo per raccogliere iscrizioni. Una scuola, quella senza zaino, che, fuor di metafora, libera le spalle da Invicta e compagnia equipaggiando gli alunni con una cartellina leggera e facendo trovare loro nel plesso scolastico materiali didattici avanzati e di qualità, senza dimenticare tutte le risorse che, a casa, può offrire la rete.

“Una delle leve sulle quali abbiamo cercato di fare forza – prosegue la mamma e rappresentante 'uscente' - è il distanziamento sociale, la sicurezza dei bambini nel frequentare il plesso di Pitelli in questa fase delicata. Ci sono ampi spazi e anche delle classi vuote che forse avrebbero potuto essere utilizzate per creare dei distaccamenti da altre sezioni. Dopo questo anno di transizione, l'intento è ripartire dal progetto 'senza zaino' per un ciclo a pieno regime, con classi dalla prima alla quinta”. Non che di per sé le pluriclassi pitellesi di questi anni abbiano dato problemi, anzi: “Una soluzione che ha rappresentato un valore aggiunto, i bambini usciti da Pitelli si sono trovati molto bene con i test di accesso alle medie”. E allora ancora per quest'anno pluriclasse sia, seguita da due insegnanti. E dal 2021/22 zaini in soffitta e l'auspicio di ripopolare la scuola della tenace frazione collinare a cavallo tra capoluogo, Arcola e Lerici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News