Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Gennaio - ore 17.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Salute in provincia, tutti gli indicatori sono negativi

Fra le tante voci, c'è quella delle terapie intensive: Pisa la provincia con il miglior rapporto, seguita da Ancona e Cagliari mentre Spezia non arriva a sei posti letto ogni 100mila abitanti ed è 88esima.

dal report italiaoggi
Salute in provincia, tutti gli indicatori sono negativi

La Spezia - Salute e sicurezza sociale. Sono queste le voci in cui la nostra realtà non brilla nelle classifiche eleborate da ItaliaOggi, quotidiano economico, giuridico e politico che anche quest'anno ha pubblicato il report annuale sulla qualità della vita nelle province italiane. E allora perché la Spezia è in coda ad entrambe le graduatorie? Basta dare un'occhiata più nel dettaglio alle classifiche attraverso le quali si stilano poi quelle per categoria. Partiamo dalla salute, tasto dolente fin dalla prima classifica quella che individua il "sottodimensionamento dei posti letto in reparti specialistici": nella classifica 2020 Cagliari è in testa, seguita da Ancona e Siena mentre Spezia è al 93° posto (era 86esima), nel pieno del gruppo 4, quello dei peggiori. Male anche nella graduatoria per il "sottodimensionamento delle apparecchiature diagnostiche" con Isernia in cima, seguita da Terni e Caltanisetta e Spezia che rimane all'85° posto su 107 province. Addirittura peggio di un anno fa alla voce "posti letto in ostetricia e ginecologia per 100mila abitanti": dal 96° posto al 104°, appena meglio per quel che riguarda il numero di "posti letto in cardiochirurgia e unità coronariche per 100mila abitanti": prima Catanzaro, seguita da Ravenna e Ancona, con Spezia al 95° posto (era 88esima).

Se n'è parlato tanto e, purtroppo, se ne parlerà ancora dei "posti in rianimazione e terapia intensiva neo-natale", calcolati sempre su 100mila abitanti: è Pisa la provincia con il miglior rapporto (23,10 posti letto ogni 100mila abitanti, appunto), seguita da Ancona e Cagliari mentre Spezia non arriva a 6 posti letto ogni 100mila abitanti ed è 88esima (era 87esima). Cagliari guida anche la classifica dei "posti letto oncologici" con 23,87 su 100mila abitanti, seguita da Siena e Grosseto: la provincia della Spezia è 21esima (nel 2019 era 27esima) e garantisce 11,38 posti letto ogni 100mila abitanti. Non va meglio alla voce "apparecchiature per risonanze magnetiche" con un 85esimo posto che conferma il piazzamento generale: piuttosto significativo che nella classifica generale del comparto "salute" dietro la Spezia ci sono soltanto dodici province.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News