Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 14 Novembre - ore 21.31

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Sabato in piazza per il fronte spezzino 'No Pillon'

Adesione in massa delle forze di sinistra.

Manifestazione
Sabato in piazza per il fronte spezzino 'No Pillon'

La Spezia - Il Comitato No Pillon della Spezia scende di nuovo in piazza per chiedere il ritiro del disegno di legge su divorzio e affido dei figli "che rischia di riportare indietro di decenni l’orologio dei diritti faticosamente conquistati dalle donne e mette in pericolo la protezione dei figli all’interno delle relazioni familiari, soprattutto nei casi in cui ci sia violenza", spiegano dal comitato. La manifestazione spezzina, che coincide con la giornata di lotta nazionale indetta da Di.Re. la rete dei centri antiviolenza, si svolgerà sabato 10 novembre con un presidio in piazza Mentana a partire dalle ore 16. In caso di pioggia la manifestazione si sposterà sotto i portici di via Chiodo.

La mobilitazione, che coinvolge il movimento delle donne, l’associazionismo democratico e tante realtà della società civile, "vuole ribadire il proprio fermo rifiuto alla pesante intrusione dello Stato nella vita privata delle persone nel momento delicato del divorzio, introducendo una serie di ostacoli che vanno a svantaggio della parte più debole, di solito la donna, e dei figli minori trattati alla stregua di pacchi costretti a dividere la propria vita nelle case dei due genitori".

In particolare, scendiamo in piazza per dire 6 NO a quelli che sono i punti qualificanti del disegno di legge:

1) MEDIAZIONE CIVILE OBBLIGATORIA (A PAGAMENTO) - Se i figli sono minorenni la mediazione è obbligatoria anche nei casi di separazione consensuale

2) IMPOSIZIONE DI TEMPI PARITARI - I figli devono trascorrere pari tempo con i genitori anche dividendosi a metà e facendo avanti e indietro tra due case

3) MANTENIMENTO DIRETTO - I genitori sono obbligati a fare un piano della spesa davanti al mediatore familiare

4) NESSUNA TUTELA CONTRO LA VIOLENZA IN FAMIGLIA - Il rifiuto del figlio di voler vedere uno dei genitori (di solito il padre) viene considerato “alienazione” da parte dell’altro genitore (di solito la madre) che può essere punito per questo

5) CHI RESTA NELLA CASA CONIUGALE PAGA - Il proprietario riceve un “affitto” dall’altro genitore

6) CHI NON MANTIENE I FIGLI NON VIENE PIU’ PUNITO - Non è più reato sottrarsi agli obblighi verso i figli

Chi vuole aderire al Comitato NOPillon può farlo sul nostro profilo facebook https://www.facebook.com/Comitato-no-Pillon-La-Spezia-328723497689077/ ; chi non ha un profilo Facebook o chi vuole scriverci può usare la nostra email: nopillon.laspezia@gmail.com

Oltre a centinaia di adesioni personali, ci sono già pervenute quelle di:

ARCI, Art. 1 MDP, CGIL La Spezia, Partito Comunista Italiano, Partito Democratico, Possibile, RAOT, Rifondazione Comunista, SeNonOraQuando, Sinistra Italiana, UDI – Telefono Donna

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News