Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 01 Marzo - ore 14.45

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ristoratori in protesta accolti dal prefetto. Avviato un percorso a livello locale

D'intesa con le associazioni
La manifestazione dei ristoratori in Piazza Europa

La Spezia - Il prefetto Maria Luisa Inversini ha incontrato questa mattina al Palazzo del Governo una delegazione degli esercenti i locali di somministrazione di cibi e bevande che hanno inscenato una nuova manifestazione per richiamare l’attenzione sulle difficoltà che il settore sta incontrando a seguito dell’applicazione delle misure restrittive in vigore nella Liguria, passata da una settimana in “zona arancione”. La manifestazione, a cui hanno aderito circa 200 operatori del settore, si è svolta nel pieno rispetto delle regole.
Nel corso dell’incontro, la delegazione ha espresso al rappresentante del Governo la propria preoccupazione per la situazione che ormai da mesi stanno vivendo gli esercenti soprattutto di bar e attività di ristorazione, evidenziando, in particolare, l’esigenza di più incisivi interventi economici e di agevolazione fiscale; l’improrogabile necessità di prorogare gli orari di apertura, anche al fine di evitare assembramenti nei locali in determinati orari, limitando le restrizioni più severe in quegli ambiti provinciali dove i dati epidemiologici manifestano maggiore allarme; la concessione di un adeguato preavviso nel passaggio tra le diverse fasce di colorazione di rischio.
Il prefetto ha assicurato la massima disponibilità a veicolare le proposte e a rappresentare al Governo le preoccupazioni degli operatori del settore.

Per quanto riguarda gli interventi a livello locale, si è convenuto di dare avvio ad un percorso virtuoso, supportato dalle associazioni, che affronti i temi di volta in volta sul tappeto che coinvolgono la categoria: da una valorizzazione degli esercenti che adottino, su base volontaria, protocolli sanitari più restrittivi (una sorta di “bollino di qualità”), alla gestione della movida in vista della prossima stagione estiva.

"L’attenzione della Prefettura per i disagi economici delle categorie maggiormente colpite dalle conseguenze delle restrizioni è sempre molto alta - ha affermato il prefetto - e con le associazioni di categoria siamo costantemente al lavoro su un comune percorso che consenta di mettere in campo ogni possibile iniziativa per garantire il massimo livello di sicurezza nei locali pubblici. Ma non vogliamo né possiamo fermarci; nel rispetto delle scelte del Governo, lavoreremo insieme per fare tutto il possibile affinché si possa quanto prima in sicurezza a quella normalità a cui tutti aspiriamo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News