Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Agosto - ore 00.51

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Peracchini: "Rispetto per i caduti, tramandare la memoria"

Ricorrono oggi i 74 anni dal più grande rastrellamento fascista della città. Nella caserma del XXI Fanteria centinaia di comuni cittadini furono segregati e torturati prima di essere avviati ai campi di concentramento.

il sindaco ricorda liliana segre
Peracchini: "Rispetto per i caduti, tramandare la memoria"

La Spezia - Questa mattina il sindaco Pierluigi Peracchini ha commemorato insieme alle massime autorità cittadine e Aned, l'Associazione Nazionale ex Deportati, il più grande rastrellamento fascista contro presunti o veri resistenti e oppositori avvenuto il 22 novembre del 1944. Dove ora sorge il monumento ai caduti nei campi nazisti nel complesso scolastico Due Giugno, durante la Seconda Guerra Mondiale, sorgeva la caserma del XXI Fanteria, luogo in cui comuni cittadini furono segregati e torturati prima di essere avviati ai campi di concentramento.

Dopo aver posto una corona di fiori presso il monumento ai caduti con la Presidente dell’Aned Doriana Ferrato, il Sindaco ha ricordato, nel suo discorso, la testimonianza di Liliana Segre che lo scorso maggio è stata ospite alla Spezia e a cui è stato conferito il Premio Exodus 2018. “Oggi siamo qui non solo a ricordare ma soprattutto a imparare una dolorosa lezione di storia della nostra città e della nostra storia nazionale: tutte le persone che ha nominato e ricordato oggi la presidente dell’Aned Ferrato siamo noi. A loro, alle persone cadute, dobbiamo un grande rispetto, una grande testimonianza e un grande impegno: difendere la libertà e la democrazia ogni giorno. Il 2018 è stato un anno denso di anniversari storici: tra gli altri, ottant'anni dalla promulgazione delle leggi razziali e settant’anni dall’entrata in vigore della Costituzione".

"Per questo - continua il primo cittadino - abbiamo conferito a maggio il Premio Exodus alla senatrice Segre, le cui parole di testimonianza rimarranno per sempre impresse nella storia della nostra città e che uniscono questi due anniversari della storia italiana che voglio ricordare oggi: “Tramandare la memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l’indifferenza e per costruire un mondo di fratellanza in linea con i valori della nostra Costituzione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News