Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Febbraio - ore 08.59

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

People fusion, un progetto per tutti non per lo spazio cosmico

Parola di Carlo Massarini che questa mattina al Fossati era presente alla presentazione ufficiale del portale dedicato al progetto web per l'informatizzazione dei servizi del Comune alla portata di tutti i cittadini, partendo da quelli stranieri.

IL PIONIERE DEL DIGITALE SI RACCONTA AI RAGAZZI
People fusion, un progetto per tutti non per lo spazio cosmico

La Spezia - I servizi devono essere informatizzati e alla portata di tutti. Questo l'obiettivo di peoplefusion il progetto che vede scuole, Comune della Spezia e Fondazione Tim unite nel abbattere le barriere linguistiche e accorciare le distanze informatiche con gli utenti finali.
Nato per offrire servizi anche in lingue diverse, il portale People fusion, è stato presentato ufficialmente mattina al Fossati Da Passano con gli attori del progetto e un comunicatore d'eccezione: Carlo Massarini.

People Fusion nasce alla fine del 2013 in risposta al Bando della Fondazione Telecom Italia per facilitare l’accesso dei cittadini residenti non Italiani alla rete dei Servizi attraverso strumenti di comunicazione digitale. Fondazione TIM ha finanziato il Comune della Spezia nel periodo 2015-17 per la costruzione della piattaforma. I contenuti sono il risultato di una ricerca azione partecipativa realizzata con l’Università di Firenze, Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia, la Cooperativa di mediazione sociale Mondo Aperto, Caritas-Mondo Nuovo insieme con le Scuole Secondarie di Secondo Grado del territorio spezzino.
Valeria Fanfani, assistente sociale, ha seguito il progetto con le classi: "L'obiettivo del progetto era quello di costruire una piattaforma rivolta ai cittadini stranieri in modo che una volta arrivati sul territorio potessero accedere ai servizi gratuita. La piattaforma dunque è stata costruita attraverso video e percorsi interattivi. Serve a tutta la cittadinanza".

La piattaforma è connessa con i social network ed è strutturata per percorsi e domande di supporto: hai bisogno di fare la carta di identità? Sei incinta? Devi iscrivere tuo figlio a Scuola? Stai cercando lavoro o vuoi reinserirti in un percorso formativo? Sono stati proprio poco meno di cento studenti spezzini del Liceo Scientifico Pacinotti, ITIS Capellini-Sauro, Istituto Alberghiero Casini e dell’ITC Fossati Da Passano che hanno immaginato la forma ed i contenuti della piattaforma e sotto la guida del giovane regista spezzino Francesco Tassara hanno video-intervistato gli operatori dei servizi chiedendo loro di “raccontare” con un linguaggio non burocratico come il cittadino deve muoversi quando ha un bisogno o un’aspettativa specifica. Gli studenti, coinvolti nella modalità dell’alternanza scuola lavoro hanno visitato direttamente gli operatori ed hanno simulato le domande che farebbe un comune cittadino.
Il merito principale dunque va ai ragazzi infatti: "Sono stati proprio loro a costruire questa piattaforma - prosegue Fanfani - assieme a noi e nel percorso hanno potuto conoscere anche quali sono i servizi. Hanno collaborato dal punto di vista informatico le scuole tecniche partecipando anche alle lezioni di democrazia digitale. E' stato un progetto che ci ha coinvolto per due anni e in questa occasione presentiamo l'uscita della piattaforma, siamo alla fine del percorso è vero ma da oggi si può dire che entriamo in una fase ancor più operativa. Speriamo che la piattaforma venga incrementata e che sia utilizzata da tutti i cittadini. E' uno strumento interattivo che va al di là del semplice servizio perché gli utenti possono interagire anche nel caso in cui qualcosa non dovesse funzionare".

Mr Fantasy infatti ha raggiunto la Spezia un giorno prima, domani infatti sarà sul palco del civico per lo story telling dedicato a David Bowie, per raccontare agli studenti l'importanza della digitilizzazione consapevole.
Massarini è stato uno dei primi, in Italia, ad approcciarsi al digitale e a renderlo fruibile a tutti.
"Sono stato coinvolto come spezzino e come pioniere del digitale - racconta - perché dal '95 al 2002 portammo avanti "MediaMente". Quello fu il nostro tentativo in Italia attraverso la televisione. People Fusion è un bel progetto, originale, interessante perché la parole di adesso sono: coinvolgimento, condivisione. Bisogna condividere non bisogna fare progetti e 'mandarli nello spazio', le persone vanno coinvolte. In people fusion sono tutti coinvolti non solo chi parla una lingua diversa ma gli studenti e tutti i cittadini perché spesso è volentieri i servizi digitali ci sono ma nessuno li sa usare. Tutti possono usare questa piattaforma e va utilizzata".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

People fusion al Fossati Da Passano


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News