Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 10 Dicembre - ore 14.41

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ospedale, la Regione mette 25 milioni per la gara

Al posto della permuta del Sant'Andrea prevista dalla procedura del 2015.

Sanità in primo piano

La Spezia - A livello di ristrutturazioni e riqualificazioni delle strutture sanitarie lo Spezzino non rimedia un sorriso leggendo la delibera con la quale la giunta regionale ha deciso un'iniezione da 200 milioni le comparto salute ligure. Tuttavia, un ottavo del malloppo – 25 milioni – è destinato al Levante, in particolare alla costruzione del nuovo ospedale della Spezia “in modo da poter procedere con la nuova gara senza la permuta del Sant’Andrea”, come si legge nella nota diffusa da Genova. La gara originale – correva l'anno 2015 – prevedeva infatti circa 140 milioni cash e, appunto, il vecchio nosocomio. Il grosso dei soldi (oltre 140 milioni) andrà poi a interventi su San Martino, Santa Corona e sull'ospedale di Cairo Montenotte. Ci sono poi 15 milioni di euro per i macchinari tra i quali un angiografo per il Santa Corona di Pietra Ligure, un angiografo per l’Istituto Gaslini e una risonanza per la Asl3 oltre a 6 acceleratori lineari destinati a: ospedale Galliera, Asl1, Asl5 e Ospedale Policlinico San Martino. Si aggiungono inoltre ulteriori interventi programmati tra cui quelli relativi al fascicolo sanitario elettronico, per incentivare l’iscrizione da parte dei cittadini anche attraverso la collaborazione con i Comuni, l’accordo quadro ponte già siglato con le pubbliche assistenze con il riconoscimento degli arretrati (fermo dal 2011) a garanzia della prosecuzione della loro attività (1 milione di euro), un nuovo accordo con i pediatri su vaccinazioni e lotta all’obesità. Entro la fine del 2019 è previsto l’avvio della distribuzione nelle farmacie territoriali dei presìdi per i diabetici (circa 50mila pazienti in Liguria). Attesi quindi per il futuro il programma e le risorse che consentano al comprensorio spezzino di far fronte alle esigenze sanitarie nell'attesa dell'edificazione del nuovo plesso ospedaliero (nei giorni scorso la richiesta di un piano straordinario da parte della sindaca sarzanese Ponzanelli), il cui accidentato percorso ha visto nei giorni scorsi la rescissione del contratto con la ditta Pessina da parte della Regione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News