Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 10.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Orologi Philip Watch: quando il design incontra la comodità

Orologi Philip Watch: quando il design incontra la comodità

La Spezia - Quando si parla di orologi non possiamo non pensare ad alcuni marchi che hanno fatto la storia. Uno di questi è Philip Watch che, grazie ad un ampio campionario, soddisfa fasce di mercato partendo dalla soglia che supera di poco il centinaio di euro sino a raggiungere prezzi di listino che vanno oltre le 5.000 euro.

La nascita del marchio
Il marchio Philip Watch nasce nel 1858 da un singolare incontro tra la massima precisione svizzera (da parte di un gruppo di cittadini elvetici che per indole non rinunciarono alla propria maniacale caratteristica) e dei Napoletani che portarono in dote fantasia e buon gusto (non è quindi un caso che proprio nella Città della Pizza Margherita fu registrato nel 1923 il marchio). Una piccola realtà artigianale che è cresciuta ed ha vestito i panni di una grande nel 2006, anno in cui è conciso l’ingresso di Philip Watch nel Gruppo Morellato.

I nuovi modelli
I nuovi orologi Philip Watch portano al passato. Per Philip Watch questo ritorno al passato, portando sempre qualcosa di nuovo, è la formula per esser competitivi nel futuro con un brand estraneo agli umori volubili delle mode in un mercato che diventa ogni giorno più complesso e veloce, anche nel mondo dell’orologeria. A Basel è stato appena presentato il nuovo modello Sunray Automatic Power Reserve in una edizione di 160 pezzi per ricordare ogni anno da quel famoso 1858. Questo modello rappresenta perfettamente il percorso dell’azienda, affiancando ad uno stile di impronta classica, di rigore, di solidità stilistica, una positiva propensione al futuro in termini di innovazione tecnologica. Ha un movimento nuovo, carica automatica che permette di quantificare esattamente quanta ne hai consumata e quanta ne rimane.

Il successo del 2018
Il 2018 è stato un anno importante per il gruppo veneto per molte ragioni. Dal lancio di Tayroc, instant brand creato a Birmingham da giovani designer britannici e distribuito in esclusiva da Morellato. Poi i lanci di nuovi modelli di un altro brand di orologi “classici” del portafoglio, Lucien Rochat, e le collezioni Morellato di gioielli e orologi pret-à-porter. Last but not least, il restyling del logo, che ora comprende, sotto il nome, la dicitura Venezia 1930: l’azienda nacque infatti 88 anni fa ed è giusto ricordarlo, in un mondo dove lo storytelling è diventato una leva strategica.

La storia subacquea
Una parte della storia recente di Philip Watch ha legami con l’orologeria subacquea e molti appassionati del genere ricordano bene il modello Carribean degli anni ’70 e ’80, entrato a pieno titolo nel mercato collezionistico vintage.

Oggi il marchio riprende quella tradizione con la collezione Grand reef, declinata in vari modelli tra cui si distingue il Gmt. Mantiene la tradizionale caratteristica della tenuta stagna (in questo caso fino alla profondità di 100 metri), cui aggiunge il secondo fuso orario. Insomma, che si tratti di passato o dei nuovi orologi Philip Watch il filo conduttore è piuttosto chiaro: innovazione, design e attenzione ai dettagli di ogni prodotto che viene lanciato sul mercato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News