Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Aprile - ore 22.49

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Nuovo ospedale, Pessina: "E' in atto un tentativo di bloccare il cantiere"

Dura presa di posizione dell'impresa che sta realizzando l'opera: "C’è chi vuole lavorare per costruire l’opera e chi dall’altra, inspiegabilmente, sembra andare in direzione contraria".

L'accusa a Ire e Asl da parte dei costruttori
Nuovo ospedale, Pessina: "E' in atto un tentativo di bloccare il cantiere"

La Spezia - Le recenti vicende giudiziarie che interessano il sistema degli appalti in Asl hanno riacceso l’interesse sull’evoluzione del cantiere del nuovo ospedale e Pessina Costruzioni, l'azienda che ha vinto la gara per la realizzazione dell’opera, interviene per fare chiarezza su alcune questioni che riguardano lo svolgimento dei lavori.
Pessina, insieme all’Organismo di Vigilanza interna, precisa che "il progetto completo della variante strutturale - resasi necessaria dopo una specifica raccomandazione dell’Ufficio Tecnico della Provincia di La Spezia - è stata consegnata da parte di Pessina Costruzioni il 15 maggio 2017 alla stazione appaltante della Regione Liguria Ire. Progetto che era stato preceduto da una relazione esplicativa dettagliata di variante consegnata il 20 aprile 2017. Il progetto di variante sarebbe dovuto essere approvato da parte di Ire entro il 5 agosto 2017 ma ciò non è avvenuto a causa della mancata presentazione del progetto da parte della stazione appaltante (Ire) e della committente (Asl 5) agli uffici provinciali preposti. A partire dal mese di aprile 2017 si sono succedute varie comunicazioni da parte della stazione appaltante (Ire) che ha inteso prima sospendere tutte le procedure per l’adozione della variante e poi riprendere parzialmente con varie richieste di documentazione aggiuntiva che la Pessina ha provveduto tempestivamente a produrre".

"Tutte le perplessità relative alla variante - affermano ancora dall'azienda - non sono mai state di carattere tecnico bensì di tipo meramente burocratico/procedurale e la Pessina si è fatta sempre parte attiva, nel corso dei mesi - nonostante non fosse di sua competenza - per superare questi “impedimenti” ed arrivare rapidamente alla approvazione del progetto variato. Solamente il 19 ottobre 2017 Pessina Costruzioni ha ricevuto comunicazione da parte di Ire dell’effettivo avvio della procedura di analisi ed eventuale approvazione della variante strutturale. Con nostro grande stupore e con un ‘perfetto timing’, apprendiamo che solo nella giornata di ieri la Provincia ha ricevuto il progetto di variante e che la settimana prossima sarebbe stato convocato un tavolo tra Ire, Asl 5 e Pessina per affrontare i nodi che stanno bloccando il cantiere del Felettino".

"E’ evidente, e quanto sta accadendo in questi giorni lo testimonia, che è in atto un’operazione per rallentare fino a bloccare l’avanzamento del cantiere del Felettino. Siamo di fronte a quella che senza remore e paura di smentite può essere definita una preoccupante inerzia totale da parte della stazione appaltante che, nonostante questo stato delle cose, ha negato anche un semplice incontro tra il nuovo vertice di Ire e i rappresentati della nostra azienda. Si evocano incontri futuribili ma l’unica cosa certa, ad oggi, è che solo Pessina Costruzioni ha provato a sollecitare da mesi tutti gli enti coinvolti nel progetto ad assumersi le proprie responsabilità per rimuovere gli stalli burocratici che bloccano il cantiere. Denunciamo pubblicamente questo stato di cose - concludono da Pessina - per rendere noto ai cittadini e ai futuri utenti dell’ospedale che c’è chi vuole lavorare per costruire l’opera e chi dall’altra, inspiegabilmente, sembra andare in direzione contraria. I tempi e i costi legati all’improduttività del cantiere si stanno dilatando in maniera incontrollata e di ciò qualcuno ne dovrà rendere conto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Stagione virtualmente finita in casa Spezia, tempo di bilanci. Chi merita la conferma nel settore tecnico secondo i lettori?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News