Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre - ore 23.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Nuovi positivi: +62% in una settimana. I casi totali raddoppiano

I numeri delle provincia spezzina, equiparati a quelli raccolti e analizzati dalla Fondazione Gimbe, evidenziano un andamento a velocità superiore a livello locale.

Rallentamento in atto
Nuovi positivi: +62% in una settimana. I casi totali raddoppiano

La Spezia - Come e certamente più che nel resto d'Italia, nella provincia spezzina non si arresta la ripresa dell'ondata di contagi da coronavirus. I dati provenienti dalla Asl 5, infatti, evidenziano crescite percentuali ancora una volta decisamente superiori rispetto a quelle delle altre province italiane.

Il paragone viene semplice osservando come il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe registri a livello nazionale, nella settimana 2-8 settembre, rispetto alla precedente, un incremento dei nuovi casi (9.964 vs 9.015) e dei casi attualmente positivi (33.789 vs 26.754). Aumentano anche i pazienti ricoverati con sintomi (1.760 vs 1.380), quelli in terapia intensiva (143 vs 107) e i decessi (72 vs 46).

In dettaglio, rispetto alla settimana precedente, si registrano le seguenti variazioni:
- Decessi: +26 (+56,5%)
- Terapia intensiva: +36 (+33,6%)
- Ricoverati con sintomi: +380 (+27,5%)
- Nuovi casi: +9.964 (+10,5%)
- Casi attualmente positivi: +7.035 (26,3%)
- Casi testati +26.255 (+6,6%)
- Tamponi totali: +38.287 (+6,4%)

Sono ben diversi, dicevamo, gli indicatori relativi all'area spezzina.
Tra il 2 e l'8 di settembre i nuovi casi sono stati infatti ben 255, ovvero il 62,4% in più rispetto ai 157 della settimana precedente. Numeri nemmeno paragonabili a quelli nazionali, ma che, uniti all'introduzione di nuove misure come l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto, consentono di guardare avanti con la speranza di evitare un inasprimento delle misure, visto che la settimana scorsa l'incremento dei nuovi casi era stato del 190 per cento.
Va male anche per quanto riguarda il totale dei casi attivi. Dai 228 del 1° settembre si è balzati ai 452 dell'8 settembre, per una crescita del 98,2%, quasi quattro volte quella cui si assiste a livello nazionale.
Va peggio se si paragonano i numeri spezzini e quelli italiani in fatto di ricoveri: mentre in Italia l'aumento delle ospedalizzazioni è stato del 27,5%, in Asl 5 i ricoverati sono passati da 25 a 64 in sette giorno, con un aumento del 156%. Sono cresciuti, infine, anche i pazienti in Terapia intensiva, passati da 4 a 6, per un incremento del 50%, superiore al 33,6 nazionale.

"Nell’ultima settimana – afferma Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, illustrando i dati registrati in tutto il Paese – crescono i nuovi casi e, soprattutto, le persone attualmente positive, sia per l’incremento dei casi testati, sia per il costante aumento del rapporto positivi/casi testati. Si consolida inoltre il trend in aumento delle ospedalizzazioni con sintomi e dei pazienti in terapia intensiva. Sono tutti segnali che, guardando a quello che sta accadendo Oltralpe, impongono di mantenere molto alta l’attenzione".

Nel quadro di una circolazione endemica del virus l’aumento progressivo dei focolai provoca una crescita esponenziale dei nuovi casi, prevalentemente autoctoni, in parte da rientro di vacanzieri e, in misura nettamente minore, di importazione da stranieri. Infatti, da 1.408 nuovi casi riportati nella settimana 15-21 luglio siamo passati a 9.964 nuovi casi di quella 2-8 settembre, con un incremento del rapporto positivi/casi testati dallo 0,8% al 2,4%. Questa dinamica determina il progressivo aumento dei casi attualmente positivi che in poco più di un mese sono passati da 12.482 a 33.789.

"L’incremento dei casi attualmente positivi – precisa il presidente – costituisce un “bacino” di contagi che si riflette progressivamente anche sul graduale e progressivo aumento dei pazienti ospedalizzati". Infatti, dal 21 luglio al 8 settembre i ricoverati con sintomi sono aumentati da 732 a 1.760 e i pazienti in terapia intensiva da 49 a 143. 7 Regioni contano oltre il 75% dei pazienti ricoverati con sintomi: Lazio (354), Lombardia (248), Campania (220), Puglia (163), Emilia-Romagna (130), Sicilia (104) e Piemonte (104). Il 62% dei ricoverati in terapia intensiva si distribuisce in 6 Regioni: Lombardia (27), Emilia-Romagna (16), Sicilia (13), Veneto (12), Liguria (11) e Sardegna (10).
"Anche se si tratta di numeri esigui – puntualizza Cartabellotta – che al momento non determinano alcun sovraccarico dei servizi ospedalieri, il trend in costante aumento, insieme all’incremento dei casi attualmente positivi, impongono di mantenere la guardia molto alta, soprattutto in alcune Regioni".

"I numeri – conclude Cartabellotta – attestano in maniera inequivocabile sia la risalita della curva dei contagi, sia quella dei pazienti ospedalizzati proprio nel momento cruciale della riapertura delle scuole. Tenendo conto del verosimile ulteriore aumento dei nuovi casi, occorre assolutamente evitare il caos organizzativo di qualche settimana fa, quando il rientro dei vacanzieri da zone di contagio ci ha trovati inspiegabilmente impreparati. A tal fine, è indispensabile che le “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di Sars-CoV-2 nelle scuole e nei servizi operativi dell’infanzia”, emanate dall’Istituto Superiore di Sanità, vengano attuate in modo uniforme in tutte le Regioni, garantendo un tempestivo sistema di testing e tracing dei casi che si manifesteranno tra alunni e insegnanti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News