Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 15 Gennaio - ore 16.06

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Nuove linee filoviarie e a Migliarina una stazione a misura di crocerista

Lo schema di convenzione fra Mit e Comune della Spezia deliberato dalla giunta comunale: manca solo il passaggio in consiglio. Sarà istituita la nuova linea 2, altre saranno riviste. E i parcheggi d'interscambio saranno raddoppiati.

i famosi 38 milioni
Nuove linee filoviarie e a Migliarina una stazione a misura di crocerista

La Spezia - Trentotto milioni e 383 mila euro, per l'esattezza. Soldi, tanti soldi, che consentiranno di cambiare radicalmente il volto del trasporto pubblico locale della città capoluogo in approvazione dello schema di convenzione fra il Ministero dei Trasporti e Palazzo civico. Con la deliberazione di questa mattina l'ultimo atto preparatorio è realizzato e l’erogazione del finanziamento statale possibile: così potranno nascere nuove linee filoviarie ma anche mettere mano a quelle esistenti secondo il Pums elaborato a suo tempo dall'assessore Kristopher Casati. "Grazie alla vittoria del bando ministeriale potremo realizzare quasi totalmente l’elettrificazione del trasporto pubblico in centro, i nuovi filobus da 18 metri, autobus a gas naturale" - spiega il sindaco Pierluigi Peracchini.

Ma c'è di più: come ad esempio il raddoppio dei parcheggi interscambio e il restyling della stazione ferroviaria della Spezia Migliarina che diventerà il capolinea del 5Terre Express e a disposizione dei croceristi, decongestionando il traffico dalla stazione Centrale. "Una ricaduta di storica importanza per la nostra città e che avrà degli effetti positivi sull’ambiente tali da diminuire notevolmente l’incidenza di inquinamento e aumentare la qualità della vita degli spezzini. Il bando era stato vinto prima del Covid e, nonostante il Covid, l’assessorato di Casati e tutti gli uffici comunali, che ringrazio del lavoro svolto, non si sono mai fermati per finalizzare, attraverso tutte le procedure amministrative, l’obiettivo" - ha aggiunto Peracchini. "Il progetto ha previsto sia un cofinanziamento di un milione di euro da parte di Atc Esercizio sia una cooperazione con Cassa Depositi e Prestiti, a riprova che tutti siamo rivolti ad attuare il piano urbanistico di mobilità sostenibile che cambierà, in pochi anni, volto completamente alla città.

Contestualmente la giunta comunale ha inoltre approvato il protocollo d’intesa regolante i rapporti tra il Comune, soggetto beneficiario, e le società Atc Mp e Atc Esercizio, soggetti attuatori del progetto. Un progetto che apporterà consistenti migliorie al trasporto pubblico spezzino, con 19 nuovi filobus che entreranno a far parte della flotta di Atc Esercizio e con la stazione di Migliarina che diventerà il punto di partenza del Cinque Terre Express con una modifica della viabilità circostante, in modo da permettere l’arrivo dei bus turistici. E' prevista la riorganizzazione delle linee urbane, per massimizzare lo sfruttamento delle infrastrutture filoviarie esistenti attraverso la modifica delle linee 1 e 3, l'istituzione della nuova linea 2, la modifica e la parziale filoviarizzazione della linea 12, la realizzazione di nuove linee, in particolare la linea Terminal Crociere - Centro Città - Migliarina, la linea Parcheggio PalaSpezia - centro - Parcheggio piazza D’Armi. Si procederà inoltre con il completamento del tratto terminale Migliarina FS, tratto Migliarina / Felettino, tratto via XXIV Maggio – via Doria – via Veneto – via Antoniana – via S. Pertini.

Sarà potenziata la flotta con nuovi mezzi filoviari (introduzione dei 18 metri) e il retrofitting dei mezzi filoviari esistenti. Le fermate verranno dotate di display per informazioni all’utenza, verranno adeguate le banchine e le pensiline. Verrà poi realizzato un nuovo polo di interscambio nella stazione di Migliarina, grazie ad un protocollo d'intesa in corso di stipula con Rete ferroviaria italiana. "La nostra città - spiega l’assessore alla Mobilità Kristopher Casati - subirà profonde modifiche urbanistiche e funzionali che in parte si stanno già manifestando ed in parte saranno evidenti tra pochi anni. Abbiamo studiato tanto insieme al mio staff, prima per elaborare il Pums appena insediato che non veniva redatto dal 2006 e poi dedicando gli ultimi 4 mesi del 2018 al Bando Nazionale indetto dal Ministero dei Trasporti.

L’avvio del progetto sarà subordinato alla adozione da parte del consiglio comunale di apposita deliberazione al bilancio preventivo 2020-2022 dove sia prevista l’accensione di un mutuo per il reperimento delle risorse necessarie per gli investimenti a carico dei soggetti attuatori, quindi Atc Mp e Atc Esercizio, fatta salva la possibilità di un accesso diretto ai finanziamenti da parte di questi ultimi durante la realizzazione delle opere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News