Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Febbraio - ore 19.56

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Nel nome di Don Milani e di Gino Patroni

In arrivo intitolazioni al priore di Barbiana e all'umorista spezzino.

Nel nome di Don Milani e di Gino Patroni

La Spezia - Una scuola intitolata a don Milani e una piazza dedicata a Gino Patroni. Lo ha deciso l'amministrazione comunale spezzina, che in questo modo intende omaggiare due figure uniche. Toccherà all'Istituto comprensivo statale 1 della Spezia portare il nome del priore di Barbiana morto nel 1967 a soli 44 anni al termine di una breve ma intensa vita intrisa di una fede rivoluzionaria e spesso non compresa e osteggiata dalle gerarchie ecclesiastiche e in chiaro conflitto con le convenzioni sociali e con il concetto di autorità. Il prelato finì anche alla sbarra per apologia di reato avendo difeso l'obiezione di coscienza.

"Classe di ferro arrugginita alla svelta, mezzo geometra (per studi abbandonati), maestro elementare intero, con sette anni di liceo classico (impiegato in segreteria),già prigioniero in Germania, liberato dai francesi di Ledere e subito rifatto prigioniero per il coup de pòignard fascista del 1940, poi travet statale, giornalista professionista, depresso endogeno e indigeno (siccome vive alla Spezia, base navale e banale), abita di preferenza al reparto neuro ma sovente si ricovera a domicilio". Così si definiva Gino Patroni, giornalista, scrittore e umorista nato a Montemarcello nel 1920 e morto a Spezia nel 1992. A Patroni, celebrato lo scorso novembre con l'evento 'Ci vediamo al Peola', sarà intitolata la piazza collocata tra Viale Amendola e Via Colombo, antistante Via Sapri. "Con i suoi sferzanti aforismi ed epigrammi attacca di sovente la banalità del mondo e dell'uomo comune di cui comunque non rinnega di essere parte integrante. Ha descritto spesso con sarcasmo la sua amata città, scontrosa al tempo stesso genuina e concreta come i suoi cittadini", si legge nella delibera con cui la giunta Peracchini ha dato l'ok all'intitolazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News