Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Marzo - ore 19.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Nasce il Manifesto per la sanità locale, prima tappa Felettino

Gli aderenti: "E' il momento che qualcuno chieda riequilibrio delle risorse di questa Asl. Sempre più preoccupati, andiamo verso privatizzazione estrema".

dieci punti su cui lavorare
Nasce il Manifesto per la sanità locale, prima tappa Felettino

La Spezia - Il Manifesto per la sanità locale è diventato realtà. I fondatori appratenenti alle associazioni Confederazione Centri Liguri Tutela del Malato, Cittadinanzattiva, Sarzana in Movimento, S.O.S. Sanità spezzina oltre a cittadini e professionisti della sanità si sono ritrovati questa mattina davanti al cantiere dell'ospedale Felettino per rilanciare le esigenze del territorio.
Tanti i volti noti della politica vecchia e nuova, professionisti in pensione e un unico obiettivo: arrivare ad un dibattito costruttivo perché, per loro, una sanità così non "s'ha da fare".
Sono dieci i punti messi in evidenza dai rappresentanti del manifesto che partono da alcuni dati estrapolati dalla Corte dei conti.
"Il nostro presidio - ha dichiarato Rino Tortorelli - seguirà una serie di tappe che abbiamo stabilito assieme alle associazioni, delegazioni sindacali e cittadini arrivando al 'Manifesto della sanità locale'. Abbiamo individuato dieci punti sui quali lavorare e tra questi c'è la volontà di arrivare ad una commissione civica partecipata con le organizzazione e trasparenza sui tempi e sui finanziamenti e sulle responsabilità di chi non fa partire i lavori del Felettino. Gli altri punti fondamentali mettono in evidenza come questa Asl sia stata massacrata sia per i posti letto che per il personale. E' il momento che qualcuno chieda riequilibrio delle risorse di questa Asl. Se un domani avessimo il Felettino ma sarà solo una bella scatola senza personale e organizzazione mi domando cosa ce ne faremo. Oggi abbiamo fatto il primo step, il prossimo sarà incontrare la conferenza dei sindaci e poi mano a mano andremo tra i cittadini nei quartieri e il 2 febbraio incontreremo i cittadini di Arcola.
"I dati che abbiamo estrapolato dalla Corte dei conti - ha proseguito Tortorelli - sono preoccupanti. Abbiamo cento unità di personale ogni centomila abitanti quando la media regionale è 153. Da noi mancano quasi mille persone tra medici e infermieri. Questo significa scarsa umanizzazione dell'assistenza per eccessivi carichi di lavoro e liste d'attesa, fughe verso le altre Asl con una spesa di 37milioni di euro all'anno di passivo che incidono pesantemente su tutta l'organizzazione. Siamo penultimi nella Regione Liguria".

Come detto aderiscono al manifesto anche ex professionisti. Tra di loro anche Pieraldo Canessa ex primario di Pneumologia a Sarzana: "Come utente sono estremamente preoccupato perché non si sa quando si sbloccherà il nuovo ospedale. Nel frattempo il servizio sanitario nazionale e spezzino si sta dequalificando. Non vorrei che all'arrivo del nuovo ospedale sarà scomparso il servizio nazionale di questa area. Si sta privatizzando in maniera estrema e dobbiamo difendere la sanità pubblica. Noi siamo per un dibattito costruttivo vorremmo poter dare un suggerimento, un'alternativa".

Hanno aderito al Manifesto, nelle rispettive rappresentanze locali: ANAAO (associazione medici e dirigenti del SSN) - AVIS provinciale - Cittadinanzattiva - Confederazione dei centri liguri per la tutela del malato - CONFSAL (confederazione generale dei sindacati autonomi dei lavoratori) - Crescere Insieme - Federspev (federazione sanitari pensionati e vedove) - LILT (lega italiana lotta ai tumori) - Pubblica Assistenza Arcola - Sarzana in movimento - SNAMI (sindacato nazionale medici italiani) - SOS sanita' - Tribunale per i diritti del malato - USB (unione sindacale di base) - professionisti della sanita' e cittadini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Uno dei cartelli esposti durante il presidio
Il cantiere del Felettino


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News