Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 15 Gennaio - ore 22.10

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Municipale, comandante pro tempore per sostituire Alberto Pagliai

Commissione consiliare sull'intepretazione del decreto Natale e gli spostamenti. I commissari chiedono il costo degli steward, Ivani: "Costo di 27mila euro circa. Amministrazione serena su avvicendamento in caserma".

applauso virtuale per il comandante pagliai

La Spezia - Azioni e delucidazioni sul decreto Natale, zone rosse, arancioni, piccole schermaglie sul futuro del Comando della Polizia municipale per il pensionamento del comandante Alberto Pagliai e un ultimo grande, applauso unitario per il servizio prestato. Ecco le questioni trattate dalla prima commissione del Comune della Spezia che si è tenuta questa sera, in streaming. Tra i auditi anche il neo assessore alla Sicurezza Filippo Ivani.
La seduta si è aperta con il ricordo del consigliere Redento Mochi scomparso nei giorni scorsi e il saluto del neo assessore che ha poi lasciato la parola al comandante Pagliai.
Quest'ultimo ha sottolineato l'impegno delle ultime settimane, supportato anche dall'arrivo degli steward per evitare gli assembramenti. "Alcuni circoli, che non hanno rispettato le norme, si sono comportati come i bar - ha detto Pagliai -, quindi, la nostra azione si è concentrata in quei luoghi dove maggiormente si potevano creare situazioni di contagio. Per le aree esterne, con l'arrivo degli steward si sono scongiurate anche condizioni di pericolo come quella occorsa nei giorni passati in Piazza Ramiro Ginocchio. Abbiamo agito anche sugli assembrameti volontari, da parte dei giovani, alla galleria Pozzoli. Situazioni che ben conosciamo e che monitoriamo. Per i prossimi giorni con il passaggio a zona rossa e arancione i monitoraggi continueranno anche con le altre forze dell'ordine".
Dal report alle domande dei commissari. Cenerini ha chiesto attenzione e più controlli nelle zone di assembramento, argomento al quale il comandante Pagliai ha risposto ricordando che le forze in essere sono limitate ma che gli agenti sono supportati dai monitaggi degli steward che rappresentano un aiuto concreto per la gestione degli assembramenti.
Dal consigliere Melley è arrivata una domanda sul futuro del comando con il pensionamento di Pagliai (che avverrà tra 10 giorni). Il commissario ha chiesto se l'amministrazione, vista la situazione attuale, è tranquilla e se ci sarà un sostituto in tempi brevi. Da qui un momento di tensioni con botta e risposta tra rappresentanti di maggioranza e opposizione. C'era chi sosteneva che non si trattasse della sede opportuna (l'assessore Ivani e il commissario Corbani) e chi invece sosteneva che fosse un diritto dei consigliere ottenere una risposta. Ed è il caso di Federica Pecunia che ha chiesto anche il costo per il servizio degli steward. A questo punto Melley ha riposto sostanzialmente la domanda contesualizzandola maggiormente sull'emergenza sanitaria in corso. L'assessore alla Sicurezza ha risposto: "Si siamo assolutamente tranquilli e abbiamo il nominativo di chi farà le veci del comandante con un incarico protempore fino al concorso. Rispondendo al commissario Pecunia, il costo dell'operazione legata agli steward ammonta a circa 27mila euro".
Placati gli animi sono arrivate le delucidazioni, chieste da parte dei consiglieri Viaggi e Costantini, sugli spostamenti, le passeggiate e l'autocerficazione. Tutta la partita si gioca sulla comprovata necessità, come nel primo lockdown. "Per le passeggiate in prossimità delle abitazioni - ha spiegato Pagliai - non abbiamo avuto precisazioni in merito ai metri. Ma è chiaro che se un residente senza giustificazione è dalla parte opposta della città rispetto al proprio domicilio, tocca intervenire. L'attività motoria è consentita ma al singolo. Sull'autocertificazione vige la regola della comprovata necessità. Facciamo un esempio semplice: se una persona dovrà fare una visita medica diventa difficile giustificare la presenza di tutta la famiglia. Ricordo che il continuo cambio delle norme rende difficile anche per gli operatori prendere alcune decisioni. Sappiate che quando usciranno le statistiche, come ogni anno, vedrete soprattutto interventi relativi al contenimento del Covid in base ai decreti".
Le ultime parole spese dai consiglieri sono state per onorare la carriera del comandante Pagliai. "Con me siete stati fin troppo gentili - ha detto in chiusura - e come ho detto ai miei colleghi non vi libererete facilmente di me. Sarò ben felice di incontrarvi sempre e sarò disponibile a traghettare, almeno in parte il mio successore".
Prima dei saluti, è stato chiesto un applauso virtuale per il comandante al quale ha partecipato tutta la commissione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News