Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 15 Agosto - ore 12.11

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Monumenti da restaurare: "Nazario Sauro ed Alpino meritano altro"

Con due interpellanze distinte i consiglieri di maggioranza Mochi e Caratozzolo chiedono interventi all'amministrazione.

Monumenti da restaurare: "Nazario Sauro ed Alpino meritano altro"

La Spezia - Non saranno distanti più di centocinquanta metri l'uno dall'altro ed entrambi versano in uno stato non all'altezza della loro storia nè di una città che si vuol definire turistica. Sono il monumento dedicato a Nazario Sauro, all'interno dei giardini monumentali, e il monumento in ricordo del cacciatorpediniere Alpino, affondato da un bombardamento nella notte tra il 18 e il 19 aprile 1943. Curiosamente fanno parte del medesimo "faldone" di interpellanze che verranno discusse nel prossimo consiglio comunale. Per quel che concerne il primo monumento, dal quale ignoti hanno asportato circa un anno fa il medaglione in bronzo che riproduceva l'effige dell'Eroe, a portare l'attenzione in particolare dell'assessorato alla cultura è Redento Mochi, consigliere comunale leghista: "Tenuto conto che nel 2018 ricorre il centenario della vittoria nella Prima Guerra Mondiale di cui Sauro è stata una delle figure più luminose e considerata la presenza in città di una via dedicata all'eroe istriano e di un istituto scolastico che porta il suo nome auspichiamo interventi di restauro da eseguire entro la data del 4 novembre prossimo per restituire alla nostra città il monumento nella sua originale bellezza in occasione della data in cui ricorrono i cento anni della vittoria della Grande Guerra". Mochi pone anche una possibile soluzione in caso di mancanza di denaro nelle casse comunali: "Se dovessero mancare le risorse si potrebbe prendere in considerazione la possibilità di aprire una sottoscrizione pubblica rivolta a tutta la cittadinanza, agli enti, alle associazioni. A Bolzano esiste una Fondazione, intitolata alla moglie di Carenassi, Tullia Socin, che probabilmente conserva i calchi originari delle due sculture e che opportunamente interessata potrebbe rendersi disponibile a collaborare ai lavori dl restauro. Oltre al medaglione, in tempi successivi, si potrebbe pensare a collocare una statua in bronzo o in marmo che riproduca il più fedelmente possibile quella originaria che si trovava posizionata sopra il basamento e che andò distrutta nel bombardamento aereo anglo-americano dell'aprile del 1943: ricordo che sia il medaglione sia la statua furono realizzate nel 1925 dallo scultore spezzino Enrico Carenassi".

L'altro monumento trova spazio sulla banchina del Molo Italia ed è questa volta il consigliere comunale Massimo Caratozzolo a chiedere interventi, in questo caso all'assessore Lorenzo Brogi: "Da anni quel monumento versa in condizioni di totale degrado. Non è la prima volta che solleviamo questo caso. Lo stato di conservazione non rende il giusto omaggio ella memoria di quel morti, ci chiediamo se e quando l'amministrazione comunale intenderà impegnarsi per la pulizia e il restauro della scultura".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News