Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 25 Maggio - ore 22.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Mille euro in beneficenza, Rampini chiude il caso della festa al Camec

Il dj e fondatore dell'associazione Colours of sound aveva spiegato le sue ragioni in commissione. A livello amministrativo tutto era stato chiarito, mancava solo il versamento in beneficienza, frenato dal polverone mediatico.

Mille euro in beneficenza, Rampini chiude il caso della festa al Camec

La Spezia - C'è addirittura chi tira fuori il motto dell'Ordine della Giarrettiera, il più antico ed elevato ordine cavalleresco della Corona inglese. "Honi soit qui mal y pense", ovvero "Sia svergognato chi pensa male", una frase emblematica per chiudere il dibattito sull'organizzazione di una festa all'interno del Camec di Piazza Cesare Battisti nello scorso mese di dicembre da parte dell'associazione Colours of sound di Giuseppe Rampini. La vicenda aveva portato allo svolgimento di un paio di commissioni consiliari, stimolate da alcuni articoli di giornale in cui si ponevano dubbi sulla regolarità dell'iniziativa, avvallata dall'allora assessore alla Cultura, Paolo Asti.

Il confronto nelle sedi ufficiali del Comune aveva portato a chiarire ogni aspetto: l'opportunità dell'evento era stata valutata e non erano stati trovati motivi ostativi, come era accaduto in passato per altre iniziative simili, e sul fronte delle autorizzazioni tutto era stato svolto come da protocollo, come dimostravano le email degli uffici di Palazzo civico. Insomma, almeno sotto il profilo amministrativo, era tutto in regola. Tanto che ci trovammo a titolare che era stato fatto "tanto rumore per nulla" (leggi qui).
Quello che rimaneva in sospeso, per ritardi che Rampini imputava al polverone mediatico che si era scatenato sull'operato della associazione, era la donazione in beneficenza annunciata nel volantino della serata, finita peraltro con un passivo di cassa.
A distanza di un mese il dj e fondatore dell'associazione chiude il cerchio e la bocca delle malelingue (che dicevano avesse cambiato idea) pubblicando sulla sua pagina Facebook la lettera di avvenuto versamento di mille euro alla sezione spezzina dell'associazione di volontariato San Francesco, presieduta da Gianluigi Ameglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News